Viaggi & Turismo: gli angoli segreti d’Europa

Tre angoli segreti in Italia, Spagna e Francia, facilmente raggiungibili in auto

La stagione estiva non si è ancora conclusa e settembre  rappresenta il momento ideale per un weekend fuori porta alla scoperta di nuovi luoghi. Goldcar, tra le aziende  leader nel noleggio auto a breve termine, suggerisce tre angoli segreti in Italia, Spagna e Francia, facilmente raggiungibili in auto.

Il borgo di Cutigliano

In una zona poco frequentata, a 50 km da Firenze e 25 km da Pistoia, nel cuore della Toscana, si trova il borgo medievale di Cutigliano. Riconosciuto come uno dei più bei borghi d’Italia, ha ricevuto la bandiera arancione del Touring Club italiano e vanta monumenti storici che meritano di essere visitati almeno una volta: Palazzo Pretorio, con gli scudi dei Capitani delle Montagne, la chiesa di Madonna di Piazza, con l’altare di Andrea della Robbia e la parrocchia, situata alla fine di una meravigliosa via costeggiata da pini. Vicino a Cutigliano è possibile visitare la chiesa di San Bartolomeo con i suoi affreschi settecenteschi.

Nelle vicinanze si trovano anche la Doganaccia, rinomata stazione sciistica e numerosi percorsi per gli appassionati di trekking che portano alla scoperta di luoghi meravigliosi quali il lago Scaffaiolo, il Melo, Pianosinatico, Pian di Novello e Sestaione.

Ribera Sacra in Spagna

La Ribeira Sacra, tra i luoghi più nascosti della Galizia, dista solo un’ora e mezza in auto da Santiago ed è il luogo ideale per gli amanti della natura, dell’arte e della gastronomia locale. Il fiume Sil modella il paesaggio, attraversando un ambiente ricco di cultura e di monumenti storici, quali monasteri e chiese.

Sui pendii si trovano vigneti a terrazza, con denominazione d’origine Ribeira Sacra. Dal punto di osservazione chiamato i “Balconi di Madrid” a Parada de Sil si puo’ ammirare un panorama meraviglioso.

Il monastero di Santo Estelvio, il più bel monumento dell’intera area, è una tappa obbligatoria. Circondato da una splendida foresta di castagni, è stato dichiarato monumento artistico e storico e oggi è stato trasformato in un meraviglioso ostello, che offre un ristorante e una bellissima terrazza con vista sul fiume Sil.

Pont des Tuves a Montauroux

A 160 km da Marsiglia, nella regione francese delle alpi marittime, nell’entroterra e lontano dalle zone costiere più turistiche, si trova la città di Montauroux, che ospita uno dei tesori più preziosi della Francia: il Pont des Tuves. Il ponte, circondato da acque cristalline e turchesi, è stato costruito nel 1802 e collega la città di Montauroux a St. Cezaire. Un piccolo paradiso, ideale per gli amanti della natura che vogliono ammirare la valle del fiume e per i più coraggiosi che vogliono fare un tuffo rinfrescante. Il paese medievale è molto caratteristico, sorge intorno alle rovine del castello, con stradine strette e case in pietra, ristoranti con cucina locale e anche una piccola chiesa.