Allerta Meteo Emilia Romagna, a rischio Parma e Piacenza

Sono previste per domani sull’Emilia-Romagna piogge e temporali diffusi e persistenti, anche di forte intensità, superiori alla soglia di allerta nelle aree collinari e montuose in particolare delle province di Piacenza e Parma. Per questo, sulla base dei dati previsionali del Centro funzionale Arpa Emilia-Romagna, l’Agenzia regionale di Protezione civile ha attivato la fase di preallarme e attenzione per criticità idraulica (piogge e temporali), idrogeologica (frane e dissesti) e stato del mare per tutta la giornata di domani. In particolare la fase di preallarme interessa i bacini del Trebbia e del Taro, mentre quella di attenzione i bacini del Secchia e Panaro, del Reno e la pianura di Modena-Reggio Emilia e Bologna. Interessate anche, per lo stato del mare, i comuni costieri di Forlì-Ravenna e Ferrara.

Nel territorio dell’Emilia-Romagna interessato dalla “fase di preallarme”, sono possibili innalzamenti del livello dei corsi d’acqua, allagamenti localizzati e danni per effetto del vento. Possono, inoltre, verificarsi fenomeni diffusi di scorrimento superficiale delle acque nelle strade e di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane, con coinvolgimento delle aree urbane. Le raccomandazioni sono di non avvicinarsi agli argini dei corsi d’acqua e di prestare la massima attenzione nel percorrere strade montane e in prossimità di fiumi e torrenti, soprattutto di notte, per il rischio di frane e smottamenti. Al momento, le previsioni del Centro funzionale Arpa indicano un’attenuazione dei fenomeni già nella giornata di sabato 15.