ENEA: la prevenzione del rischio sismico tra sostenibilità e resilienza

ENEA organizzerà la Giornata di Studio “Prevenzione del rischio sismico tra sostenibilità e resilienza”

Giovedì 20 ottobre a Roma (sede ENEA, via Giulio Romano 41, ore 9-17.30), ENEA organizzerà la Giornata di Studio “Prevenzione del rischio sismico tra sostenibilità e resilienza”, con l’obiettivo di promuovere sinergie tra conoscenza sismica del territorio, prevenzione e costruzione di una solida cultura del rischio tra i cittadini, guardando alla resilienza delle comunità come risultato finale.

Interverranno, tra gli altri, il Capo Dipartimento della Protezione Francesco Curcio e i presidenti di ENEA, CNR, INGV e CRUI, Federico Testa, Massimo Inguscio, Carlo Doglioni e Gaetano Manfredi.

I terremoti in passato hanno distrutto intere civiltà, ma ancora oggi possono provocare ingenti danni. Per evitare questo rischio, è fondamentale la conoscenza del territorio e del costruito per pianificare interventi e scegliere in modo oculato i siti dove realizzare nuovi insediamenti residenziali e industriali. Nel corso della Giornata di Studio le principali istituzioni interessate si confronteranno su tali temi fornendo un quadro dei progetti in corso e dello stato dell’arte.

Nel campo della sismologia e dell’ingegneria sismica, ENEA ha sviluppato metodologie innovative che possono rappresentare strumenti chiave nella messa a punto di politiche di pianificazione territoriale sostenibile, nella redazione di piani di protezione civile e nella definizione di interventi strutturali diretti alla mitigazione del rischio.

Il programma della giornata è disponibile in allegato o al seguente link: http://www.enea.it/it/comunicare-la-ricerca/events/prevenzionesismica/20ottobre2016