Missione ExoMars: perché si chiama così il pianeta Marte?

Il quarto pianeta del Sistema Solare in ordine di distanza del Sole prende il nome dalla divinità romana della guerra: il suo colore rossastro suggerisce il perché

Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS

E’ in corso in queste ore la delicatissima fase dell’ammartaggio della sonda Schiaparelli su Marte, nell’ambito della missione ExoMars. Un evento storico che permetterà, se tutto andrà bene, di ottenere nuove preziosi informazioni su questo pianeta del Sistema Solare.

Ma perché Marte si chiama così? Marte era il nome dato dai Romani al dio della guerra, corrispondente al dio greco Ares. Era una divinità molto venerata e popolare fra i popoli italici, che nelle statue e rappresentazioni appariva sempre con corazza ed elmo.

Il pianeta Marte, quarto pianeta del Sistema Solare in ordine di distanza dal Sole, vista la caratteristica colorazione rossastra, venne sempre associato alle divinità della guerra. Il suo colore rosso ricordava infatti il sangue, tristemente predominante nelle atroci battaglie di quei tempi. Il pianeta del resto era stato associato alle divinità della guerra già molto tempo prima dei Romani, ad esempio dagli Egizi, e poi dai Greci.