Friuli Venezia Giulia: invecchiamento attivo, Serracchiani “Esempio innovativo”

Si e' aperto oggi a Trieste il convegno Science meets Regions a cui hanno partecipato anche la presidente del Friuli Venezia Giulia e il presidente dell'Assemblea

Si e’ aperto oggi a Trieste, presso la sede del Consiglio regionale, il convegno Science meets Regions (La scienza incontra le Regioni) a cui hanno partecipato anche la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, il presidente dell’Assemblea, Franco Iacop, e numerosi assessori e consiglieri regionali oltre ad esponenti del mondo scientifico e politico. Il monito pronunciato a inizio lavori e’ di Ulla Engelmann, la responsabile dell’unita’ Relazioni inter-istituzionali, Internazionali e Affari Esteri del Joint Research Centre (Jrc). Engelmann ha auspicato che la scienza assista la politica in maniera tempestiva, chiara e concisa. Pertanto, le osservazioni dei ricercatori dovrebbero essere opportune, attuali ed elaborate senza tecnicismi o relazioni troppo lunghe. Tra i temi per i quali l’aiuto della scienza alla politica e’ basilare, figura senza dubbio l’invecchiamento della popolazione che e’ stato l’argomento chiave dell’odierno incontro.

La riforma sanitaria regionale – ha detto Serracchiani – e’ nata proprio dal bisogno di dare adeguate risposte all’invecchiamento della popolazione. A questo fenomeno si aggiungono anche la maggiore complessita’ delle patologie, nonche’ la loro durata, il che pone domande nuove di sanita’ e assistenza”. Come ha spiegato ancora Serracchiani, “non e’ il cittadino che deve girare attorno alla sanita’, ma e’ la sanita’ che deve ruotare attorno al cittadino”. “La sanita’ e’ senza dubbio l’ambito in cui l’innovazione incide maggiormente“, ha fatto presente l’assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca, convinta che il dialogo tra scienza e politica, almeno in Friuli Venezia Giulia, sia ben avviato.