Le noci fanno bene al cuore, all’intestino e riducono il colesterolo: ecco la quantità giornaliera consigliata dagli esperti

Tutte le proprietà benefiche delle noci e i consigli dei nutrizionisti

E’ altamente risaputo quanto le noci facciano bene alla salute ma adesso uno studio ne esalta le portentose capacità. Secondo i ricercatori dell’Hospital Clinic di Barcellona (Spagna) e della Loma Linda University in California (Stati Uniti) pare che le noci siano in grado di ridurre drasticamente il colesterolo, specie sui soggetti più anziani, inoltre donano un miglior benessere intestinale grazie anche alla presenza di fibre, che migliorano la qualità della flora batterica e la sua funzionalità,   e tengono sotto controllo le malattie cardiovascolari. 

I nutrizionisti raccomandano di consumare più di un pugno di noci: all’incirca 20-30 grammi di frutto sgusciato pari al 15% dell’apporto calorico quotidiano in una dieta di 2. mila calorie.

NOCI«Il prossimo obiettivo – ha commentato Emilio Ros, fra gli autori dello studio e direttore del Lipid Clinic, Endocrinology & Nutrition Service dell’Hospital Clinic di Barcellona – è verificare se il consumo di noci possa aiutare nel controllo anche di altre patologie ‘anziane’ che preoccupano la salute pubblica, quali ad esempio il declino cognitivo o la degenerazione maculare, rallentandone la progressione».

NOCI 1«Le noci – dichiara Pierluigi Pecoraro, biologo nutrizionista e docente alla scuola di specializzazione in scienze dell’alimentazione all’Università Federico II di Napoli – sono ottimo alimento, ma che va sempre considerato nell’ambito di una dieta quanto più varia possibile. Si tratta infatti di un frutto ricco di un acido grasso linoleico, cosiddetto essenziale, cioè che l’organismo non è in grado di sintetizzare, ma che va assunto attraverso l’alimentazione. Inoltre, una alimentazione equilibrata prevede un rapporto specifico tra gli acidi grassi omega 6, tra cui il linoleico contenuto nelle noci, e gli omega 3 contenuti nel pesce azzurro a favore degli omega 3 e per evitare di sbilanciare questo rapporto, occorre consumare una porzione di pesce almeno 2 o 3 volte a settimana. E’ vero infine che le noci hanno un buon potere saziante e un contenuto di fibra alimentare superiore ai 6 grammi, che sono una buona fonte di micronutrienti come il selenio, tuttavia non bisogna perdere di vista le calorie. Infatti ne apportano ben 689 ogni 100 grammi, per cui è fondamentale considerare le noci nell’ambito della dieta giornaliera e non come un di più sfizioso. Una noce sgusciata di medie dimensioni pesa circa 4/5 grammi, facciamo bene i conti».