Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare: nuvolosità variabile e sbalzi termici

L’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo sull’Italia fino al 25 ottobre

Le previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: sull’Italia sono attive infiltrazioni di aria umida che al nord precedono l’approssimarsi di un sistema frontale attualmente a ridosso dell’arco alpino, mentre sulla Sicilia alimentano generali condizioni di instabilita’ atmosferica. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: molto nuvoloso sulla Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con associati rovesci che diverranno anche temporaleschi insistendo maggiormente dalla sera sul triveneto; parzialmente nuvoloso altrove, con ampie schiarite sulla valle d’Aosta ed alpi piemontesi ed annuvolamenti in intensificazione sull’Emilia Romagna con associati isolati rovesci temporaleschi che dal settore occidentale si estenderanno a quello orientale nel corso della sera. Centro e Sardegnaparzialmente nuvoloso sulla Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio con addensamenti specie sulla Toscana dove si avranno sporadiche precipitazioni specie sul settore nord della regione; ampie schiarite su Marche ed Abruzzo. Sud e Siciliamolto nuvoloso sull’isola dove si avranno rovesci ed isolati temporali specie sul settore meridionale dell’isola; sereno o poco nuvoloso sulle altre regioni meridionali ma con annuvolamenti in sviluppo sulle aree tirreniche e ioniche con sporadiche precipitazioni serali, in successiva intensificazione. Temperature: in diminuzione nei valori massimi al nord, senza apprezzabili variazioni al centro-sud; stazionarie nei valori minimi. Venti: moderati da nordovest sulla Sardegna con locali rinforzi; deboli variabili sulle restanti regioni tendenti a divenire sudoccidentali sulle regioni centrali tirreniche e da sudest su quelle settentrionali adriatiche, in intensificazione serale. Marimolto mosso il mar di Sardegna e dalla sera il medio-alto Tirreno; mossi il basso Adriatico, lo Jonio, il canale di Sardegna e lo stretto di Sicilia; poco mossi i rimanenti mari ma con moto ondoso in rapido aumento sul Tirreno centrale al largo delle bocche di Bonifacio e dalla sera l’alto Adriatico.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: iniziali condizioni di maltempo su Friuli Venezia Giulia, Veneto, settore orientale del Trentino Alto Adige, Emilia Romagna con precipitazioni da sparse a diffuse, in prevalenza temporalesche, che si attenueranno durante la seconda parte della giornata pur con locale persistenza su Emilia Romagna occidentale ed appennino settentrionale. Piogge o isolati temporali, comunque in forma meno intensa, attesi anche sui settori meridionali ed orientali di Lombardia e sulla Liguria di levante. Nubi alternate a schiarite si presenteranno, invece, sul resto del settentrione. Centro e Sardegnanuvolosita’ variabile sia sull’isola che sulle regioni settentrionali ma con tendenza a risultare un po’ piu’ intensa ed associata a piogge sparse o locali temporali, specie tra la tarda mattinata ed ore serali su Toscana e Marche settentrionali. Piu’ isolati e di piu’ debole intensita’ i piovaschi attesi su Umbria e Lazio ma in miglioramento per fine giornata. Sempre in serata attesi rovesci sulla Sardegna dapprima sul settore occidentale e poi su gran parte dell’isola. Sud e Sicilianubi a tratti compatte sulle zone tirreniche di Campania, Basilicata e Calabria, sulle aree ioniche e su Sicilia con precipitazioni anche localmente temporalesche piu’ frequenti dapprima sull’isola e dal pomeriggio anche sulla Puglia salentina. Decisamente piu’ isolati e deboli i fenomeni che si presenteranno sul resto di Campania, Basilicata e Puglia e sul Molise. Miglioramento per fine giornata ad eccezione della Sicilia meridionale, delle coste ioniche della Calabria e del salento dove i temporali tenderanno a persistere anche nottetempo. Temperature: minime in lieve diminuzione sulle aree alpine, sulle zone pedemontane del nord, su alta Toscana e Sicilia occidentale; in aumento sul resto del territorio con valori pero’ un po’ piu’ elevati su Lazio, Abruzzo, Campania e Molise; massime in tenue aumento sulle regioni adriatiche del centro e del sud; stazionarie su Piemonte ed in discesa altrove con diminuzione che risultera’ piu’ marcata su Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Lombardia centro-meridionale. Venti: deboli variabili al nord con tendenza a divenire moderati odi bora sull’alto Adriatico e moderati sudoccidentali su Liguria di levante ed appennino settentrionale; moderati occidentali su Sardegna e regioni centrali tirreniche con rinforzi sulle bocche di Bonifacio; moderati meridionali sulle regioni ioniche e su quelle del basso Adriatico; deboli occidentali o sudoccidentali sul resto del territorio. Marimolto mossi o agitati il mar Ligure settore est, l’alto Tirreno ed il settore piu’ a nord del mar di Sardegna con tendenza a graduale attenuazione del moto ondoso; mossi i rimanenti mari con tendenza a divenire temporaneamente molto mossi il canale d’Otranto ed il basso Adriatico.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. VENERDI’ 21 Nord: condizioni che tendono a migliorare in modo deciso su tutte le regioni nonostante un po’ di nuvolosita’ per lo piu’ medio-alta in transito sulle zone alpine specie centro-orientali e sulle coste dell’alto Adriatico mentre qualche nube bassa stazionera’ tra il mar Ligure e le coste prospicienti. Centro e Sardegnanuvolosita’ variabile a tratti intensa sia sulla Sardegna che sulle regioni peninsulari con associate piogge o rovesci sul settore meridionale dell’isola, nelle zone interne della Toscana, su Umbria e Marche, dove assumeranno anche caratteristica di temporale. I temporali tenderanno ad essere un po’ piu’ intensi sul Lazio centro-meridionale e si attenueranno verso sera. Complessivo generale miglioramento nel corso della notte. Sud e Sicilianubi sempre piu’ diffuse e compatte dapprima sulla Sicilia ma in rapida estensione anche al sud peninsulare, specie aree tirreniche. Tale nuvolosita’ sara’ associata a precipitazioni da sparse a diffuse che sull’isola, sulla Calabria centro-meridionale e localmente sulla Campania assumeranno caratteristica di temporale. Piu’ isolati o addirittura assenti i fenomeni sulle rimanenti regioni. Temperature: minime in diminuzione anche decisa al nord e in forma piu’ attenuata sulle regioni centrali; per lo piu’ stazionarie sulla Sardegna ed in lieve aumento al sud peninsulare e Sicilia; massime in aumento sul triveneto e Sicilia meridionale; in diminuzione altrove ma con valori piu’ bassi soprattutto su Romagna e Marche. Venti: deboli variabili al nord ma con tendenza a risultare ancora temporaneamente moderati nordorientali sull’alto Adriatico; moderato occidentali su Sardegna, con rinforzi sul settore settentrionale dell’isola, tendenti ad interessare marginalmente le coste del Lazio; da deboli a localmente moderati meridionali sulle regioni ioniche e sul basso Adriatico; da deboli a localmente moderati occidentali o nordoccidentali sul resto del territorio. Marimolto mossi il settore settentrionale del mar di Sardegna, bocche di Bonifacio e Tirreno settentrionale; mossi i rimanenti mari ad eccezione del mar Ligure che risultera’ poco mosso. SABATO 22: iniziali condizioni di tempo stabile all’insegna di ampie schiarite al nord in attesa un aumento della nuvolosita’ durante la seconda parte della giornata soprattutto al nordovest in grado di dar luogo a locali piovaschi tra Liguria, Piemonte e Lombardia con parziale coinvolgimento delle zone alpine. Decisi spazi di cielo sereno al centro ma con nuvolosita’ medio-alta in aumento sulla Sardegna per fine giornata. Graduale miglioramento al sud nonostante ancora un po’ di piogge o locali rovesci fino verso sera tra Sicilia centro-settentrionale, Calabria e Campania. DOMENICA 23: rapido aumento della nuvolosita’ su gran parte del settentrione e tra Sardegna e regioni peninsulari del centro con piogge o rovesci sparsi piu’ frequenti tra Toscana, Lazio, Umbria, Marche e zone interne dell’Abruzzo. Migliora in nottata un po’ ovunque. Piu’ stabile ed all’insegna di ampi rasserenamenti sulle regioni meridionali. LUNEDI’ 24 e MARTEDI’ 25: nuvolosita’ che risultera’ piu’ presente al settentrione e che sara’ associata a piogge o rovesci soprattutto al nordovest e condizioni che si faranno decisamente stabili sul resto del territorio malgrado il passaggio di velature in grado di nascondere parzialmente la presenza del sole. Temperature massime in aumento con valori piu’ elevati al sud e sulle due isole maggiori.