Le previsioni meteo dell’Aeronautica Militare: temperature in calo

L’Aeronautica militare comunica le previsioni meteo sull’Italia per la giornata di oggi e domani

Le previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica MilitareSituazione: un sistema frontale in transito sull’Europa centrale tende a interessare con la sua parte piu’ meridionale le regioni adriatiche. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: al primo mattino ancora addensamenti compatti su Emilia Romagna, basso Veneto e coste del Friuli Venezia Giulia con rovesci e temporali; seguira’ un rapido miglioramento con definitiva cessazione dei fenomeni dal pomeriggio. Bel tempo sul restante settentrione con velature in transito. Al primo mattino formazione di foschie dense e isolati banchi di nebbia su pianure e vallate. Centro e Sardegnasu Umbria, Marche ed entroterra di Toscana e Lazio, nuvolosita’ in rapido aumento associata a locali rovesci su aree appenniniche e Marche dove potranno assumere anche carattere temporalesco; in deciso miglioramento dal pomeriggio ad iniziare da Toscana e alto Lazio. Sull’Abruzzo inizialmente poco nuvoloso, ma in deciso peggioramento da meta’ giornata con locali rovesci o temporali dal pomeriggio. Sulla Sardegna e sulle restanti zone peninsulari residui addensamenti al mattino ma in successiva attenuazione, con cielo pressoche’ sereno o al piu’ poco nuvoloso dal pomeriggio. Al primo mattino formazione di foschie dense e isolati banchi di nebbia su pianure e vallate. Sud e Sicilia: addensamenti sparsi al mattino sulle regioni tirreniche con sporadici piovaschi sulla Campania meridionale; seguiranno ampie schiarite su Calabria e Sicilia. Sul restante meridione copertura in intensificazione da meta’ giornata, con rovesci e locali temporali serali su Molise e Puglia. Al primo mattino formazione di isolate foschie dense nelle vallate interne. Temperature: minime in tenue aumento su Marche e regioni ioniche; in lieve calo altrove, piu’ deciso sulla Sardegna: massime in sensibile diminuzione su Emilia Romagna, Triveneto e Marche settentrionali, in rialzo su Liguria e al centro-sud, stazionarie sulle restanti regioni. Venti: da deboli a localmente moderati nordorientali su regioni adriatiche e Sicilia con temporanei rinforzi al mattino lungo le coste di Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna; deboli settentrionali sulle aree alpine e sulla Liguria; deboli orientali sul restante settentrione; da deboli dai quadranti occidentali sulle rimanenti regioni. Marida mossi a molto mossi il mar Ligure, l’Adriatico settentrionale; poco mossi i restanti bacini con aumento del moto ondoso su mare e canale di Sardegna al largo, Tirreno centrosettentrionale, Adriatico centrale e Jonio settentrionale.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: cielo in prevalenza sereno su tutte le regioni ad eccezione di qualche nube che tendera’ a svilupparsi tra basso Veneto e parte piu’ orientale dell’Emilia Romagna nel corso della mattinata e di locale nuvolosita’ sulle alpi del del Triveneto durante le ore pomeridiane. Centro e Sardegnaresidua nuvolosita’ al primo mattino su Lazio al mattino e zone interne dell’Abruzzo comunque in rapido diradamento e successive generali condizioni di bel tempo in attesa di un nuovi annuvolamenti diffusi che interesseranno le regioni adriatiche verso la fine della giornata dando luogo a qualche debole precipitazione soprattutto lungo la fascia costiera. Sud e Sicilia: poche nubi sulla Sicilia in attesa di annuvolamenti piu’ diffusi dalla sera che saranno accompagnati da locali piovaschi sulla parte settentrionale dell’isola; addensamenti piu’ diffusi interesseranno invece le regioni peninsulari con deboli piovaschi sulle aree tirreniche di Calabria, Basilicata e Campania meridionale. I fenomeni risulteranno invece piu’ consistenti, ma solo in mattinata, su Molise e Puglia centro-settentrionale. Temperature: minime in generale calo, piu’ sensibile al nord est e regioni adriatiche del centro; massime stazionarie al nord est ed in generale calo sul resto della penisola, piu’ marcato sulle regioni adriatiche e zone interne del centro-sud. Venti: in prevalenza dai quadranti settentrionali deboli o moderati ma con tendenza a rinforzare in modo deciso sulle regioni adriatiche, su quelle ioniche e nelle zone interne del centro-sud. Marida mossi a molto mossi Adriatico centro-meridionale e Ionio settentrionale; poco mossi i restanti bacini con moto ondoso in aumento su mar Tirreno e bacini circostanti le due isole maggiori.