Medicina, il ministro Lorenzin nomina Mario Melazzini nuovo direttore Aifa. Pioggia di consensi

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha nominato Mario Melazzini nuovo direttore generale dell’Aifa. Melazzini lascia l’incarico di presidente e sostituisce Luca Pani che ha presentato le sue dimissioni in anticipo rispetto alla scadenza di meta’ novembre.

E’ una buona scelta, perche’ Melazzini, in tutti gli ambiti istituzionali, ha dato sempre grande dimostrazione di correttezza, onesta’ e attenzione alle esigenze dei pazienti“. Cosi’ Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, commenta la nomina di Mario Melazzini a direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa). “Melazzini – prosegue Gaudiosoe’ una persona che, per il suo impegno scientifico e civico, rappresenta un elemento della continuita’ del lavoro. Ma avra’ un compito non facile perche’ il suo e’ un compito molto delicato e centrale per gli equilibri del Servizio Sanitario Nazionale“. “Ci aspettiamo – conclude – che lavori nella direzione di rafforzare maggiormente l’uniformita’ di accesso all’innovazione farmaceutica da parte dei cittadini, in qualsiasi regione essi vivano“.

Accogliamo con favore la nomina di Mario Melazzini come direttore generale dell’agenzia regolatoria del farmaco, sia per le sua sensibilita’ umana che per le sue capacita’ professionali. In particolare troviamo positivo che, per un incarico di cosi’ grande responsabilita’, si sia privilegiato un nome che viene dalla professione, in particolare un medico oncologo“. Cosi’ Roberta Chersevani, presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo), commenta la scelta di Mario Melazzini come nuovo direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) da parte del Ministro della salute Lorenzin.

Soddisfazione” per la nomina di Mario Melazzini, l’attuale presidente, a direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco. A esprimerla è l’Associazione degli oncologi medici. “In questi mesi in cui ha ricoperto la carica di presidente dell’agenzia regolatoria – commenta Carmine Pinto, presidente nazionale Aiom – Melazzini ha manifestato grande attenzione per i temi legati all’oncologia e per le esigenze dei pazienti colpiti da tumore“. “Le sfide che l’Aifa è chiamata ad affrontare nei prossimi mesi – spiega Pintosono molto difficili per rendere disponibili le nuove terapie e garantire la sostenibilità del sistema, ma sicuramente potremo collaborare in modo proficuo. Inoltre, Melazzini è un oncologo e conosce perfettamente la complessità della malattia“.

Esprimo grande apprezzamento per la nomina di Mario Melazzini a Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). Una scelta di assoluto prestigio, nel segno della continuita’ gestionale, e tempestiva in quanto e’ fondamentale l’assoluta efficienza dell’Agenzia“. Lo afferma il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi. “L’AIFA, riconosciuta a livello internazionale come uno dei fiori all’occhiello del Sistema Italia – sottolinea – riveste infatti un ruolo strategico a livello regolatorio. E un suo pieno funzionamento e’ indispensabile per garantire un rapido accesso alle cure e attrarre investimenti nel Paese“. Il Professor Melazzini inoltre, “in qualita’ di Presidente AIFA – ha proseguito – ha saputo coniugare perfettamente rigore scientifico, professionalita’ e trasparenza“. “Sono certo che la direzione di Mario Melazzini – conclude Scaccabarozzisara’ per l’Agenzia modello di efficienza e punto di riferimento in Europa“.

“Quella di indicare Mario Melazzini alla direzione generale dell’Agenzia italiana del farmaco Aifa e’ da parte del ministro Lorenzin un’ottima scelta, che rafforza il servizio sanitario nazionale”. Lo afferma il presidente dell’Istituto superiore di sanita’, Walter Ricciardi. “Chiunque conosca Mario Melazzini – sottolinea Ricciardi –  apprezza le sue competenze tecnico-scientifiche e le grandissime doti umane. Melazzini sapra’ essere garanzia di serieta’, rigore ed equilibrio. Sono certo che nel suo nuovo incarico sapra’ fare tesoro di tutte le sue precedenti esperienze ed essere ancora una volta dalla parte della scienza e della persona” “Un ringraziamento – conclude – e’ dovuto al prof. Luca Pani, che e’ riuscito a fare di Aifa un’agenzia regolatoria molto apprezzata nel contesto internazionale”.

“Quella di indicare Mario Melazzini alla direzione generale di Aifa è da parte del ministro Lorenzin un’ottima scelta, che rafforza il Servizio sanitario nazionale”: lo ha dichiarato il professor Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto superiore di sanità. “Chiunque conosca Mario Melazzini – ha aggiunto Ricciardi – apprezza le sue competenze tecnico-scientifiche e le grandissime doti umane. Melazzini saprà essere garanzia di serietà, rigore ed equilibrio. Sono certo che nel suo nuovo incarico saprà fare tesoro di tutte le sue precedenti esperienze ed essere ancora una volta dalla parte della scienza e della persona”. “Un ringraziamento – ha concluso – è dovuto al professor Luca Pani, che è riuscito a fare di Aifa un’agenzia regolatoria molto apprezzata nel contesto internazionale”.

“Soddisfazione per la nomina del professor Mario Melazzini a direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco”: così Carmine Pinto, presidente nazionale Aiom, Associazione italiana di oncologia medica, plaude alla nomina del successore di Luca Pani. “In questi mesi in cui ha ricoperto la carica di Presidente dell’agenzia regolatoria, Melazzini ha manifestato grande attenzione per i temi legati all’oncologia e per le esigenze dei pazienti colpiti da tumore”, ha sottolineato il presidente Aiom, aggiungendo: “Le sfide che l’Aifa è chiamata ad affrontare nei prossimi mesi sono molto difficili per rendere disponibili le nuove terapie e garantire la sostenibilità del sistema, ma sicuramente potremo collaborare in modo proficuo”. “Inoltre il Melazzini è un oncologo e conosce perfettamente la complessità della malattia”, ha ricordato, concludendo: “Ci congratuliamo con Melazzini e con il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per aver scelto un professionista di grande livello”.

“Il prof. Mario Melazzini ha le qualità umane e professionali per ricoprire la carica di Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha scelto la persona giusta per guidare l’agenzia regolatoria. Ringraziamo il Ministro per aver scelto nei tempi opportuni una figura così importante per la sanità italiana”. Così Paolo Scollo, presidente della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO), sulla nomina del nuovo Direttore Generale Aifa. “I temi legati alla salute della donna devono occupare un posto di primo piano nell’agenda delle Istituzioni – continua Scollo -. Riteniamo che il prof. Melazzini saprà rispondere in modo esauriente alle nostre domande e alle richieste delle nostre pazienti”.