Strategie sostenibili per lo spazio, le imprese italiane ne discutono al Macro

Una giornata di approfondimento sulle nuove opportunità di sviluppo e l’importanza della sostenibilità nella scelta delle future strategie sullo spazio

Edgar Martins

Le nuove opportunità di sviluppo e l’importanza della sostenibilità nella scelta delle future strategie sullo spazio sono i temi principali della giornata di approfondimento che l’Aipas (Associazione delle imprese per le attività spaziali) ha organizzato per giovedì 27 ottobre nella sala Rossa del museo Macro di Roma. L’appuntamento, a ingresso gratuito, si dividerà in due parti: alle 15 si terrà la tavola rotonda «Ministeriale Esa 2016, European Space Strategy e Piano Space Economy»; alle 17.30 «Space4Sustainability», evento divulgativo durante il quale cinque relatori spiegheranno le future tendenze del settore dello spazio, con uno sguardo rivolto all’impatto che queste scelte avranno sulla vita di tutti i giorni, e anche al rapporto dello spazio con la moda e la musica. L’evento è realizzato con il sostegno di Compagnia Generale per lo Spazio (CGS-OHB), Sitael e Airbus. L’Aipas, fondata a Roma nel 1998, è composta da 33 imprese (piccole, medie e grandi), per un totale di circa 1.400 dipendenti e un fatturato complessivo di 160 milioni di euro.

Dalle 15 alle 17 è dunque in programma la conferenza nazionale annuale dell’Aipas a cui parteciperanno rappresentanti dell’Asi (Agenzia spaziale italiana), dell’Agenzia per la coesione territoriale, della Cabina di regia per le attività spaziali della Presidenza del Consiglio, del ministero dello Sviluppo economico e i parlamentari Gianluca Benamati (deputato, referente per l’Intergruppo parlamentare Spazio) e Salvatore Tomaselli (senatore, firmatario del disegno di legge di riordino dell’Asi). Il tema di quest’anno è «Ministeriale Esa 2016, European Space Strategy e Piano Space Economy». Durante i lavori si parlerà della strategia spaziale europea, del Piano nazionale sulla «Space Economy» e della Ministeriale Esa, la conferenza biennale degli Stati membri dell’Agenzia spaziale europea in programma il prossimo dicembre a Lucerna, e che rappresenta l’appuntamento più importante della politica spaziale europea, durante il quale vengono rinnovati gli incarichi e fissati programmi, strategie e finanziamenti di medio e lungo termine.

Da 17,30, invece, si terrà l’evento divulgativo «Space4Sustainability», dedicato al tema della sostenibilità. L’obiettivo è di comunicare in maniera semplice e a un pubblico senza conoscenze specifiche i temi dello spazio e l’impatto che hanno sulla vita di tutti i giorni. Saranno affrontati diversi aspetti: il lavoro nel settore della «Space Economy» con Luca Del Monte, manager dell’Esa; la musica con l’astrofisico Ettore Perozzi, responsabile del Centro di coordinamento dell’Esa per gli oggetti vicini alla Terra (Neo – Near Earth Objects) a Frascati e ideatore del progetto «Rock Around the Planets», conferenza spettacolo sul rapporto tra musica e astronomia; la moda con Annalisa Dominoni del dipartimento di Design del Politecnico di Milano, che presenterà il progetto «Couture in Orbit» promosso dall’Esa, che ha invitato le più prestigiose scuole di fashion design in Europa e a creare, usando tecnologie Esa, una collezione di abiti ispirati allo scenario spaziale; la sostenibilità ambientale con Giovanni Sylos Labini, presidente Aipas; la sostenibilità nello spazio con Luca Rossettini, membro del consiglio di amministrazione di Aipas.

«Le attività spaziali sono ancora viste come tema da addetti ai lavori, ma invece influenzano molto l’economia e la vita di tutti i giorni», spiega Giovanni Sylos Labini. «L’Aipas – continua – vuole candidarsi a interprete contemporaneo dell’emozione spaziale, con una attenzione alle nuove tecnologie e al ruolo delle imprese emergenti, alla crescita nel settore di una nuova generazione più aperta culturalmente e che superi vecchi miti, rendite di posizione e monopoli. Così nasce #Space4Sustainability, evento pensato per comunicare ad un pubblico più vasto i temi dello spazio e il loro impatto sulla vita, la conoscenza e il futuro dell’umanità e del pianeta».

Programma

Giovedì 27 ottobre 2016
Museo Macro (via Nizza, 138) – Roma
Ingresso gratuito previa regisrazione

Ore 15-17

Conferenza nazionale «Ministeriale Esa 2016, European Space Strategy e Piano Space Economy»

Interventi dei rappresentanti dell’Asi, della Cabina di regia per le attività spaziali della Presidenza del Consiglio, dell’Agenzia per la coesione territoriale, del ministero dello Sviluppo economico e dei parlamentari Gianluca Benamati (deputato Pd, referente per l’Intergruppo parlamentare Spazio) e Salvatore Tomaselli (senatore Pd, firmatario disegno di legge di riordino dell’Agenzia spaziale italiana)

Ore 17.30-19.30

Evento divulgativo «Space4Sustainibility»

Interventi di: Luca Del Monte (Esa), Ettore Perozzi (Rock Around the Planets), Annalisa Dominoni (Couture in Orbit), Giovanni Sylos Labini (presidente Aipas) e Luca Rossettini (membro del consiglio di amministrazione di Aipas)