Tecnologia: i droni di Facebook pronti a sorvolare la Silicon Valley

Facebook prepara i droni per studiare "nuove applicazioni e apparecchiature di comunicazione in volo controllato a bassa quota"

LaPresse/Reuters

L’evoluzione di Facebook non si ferma. Per testare la tecnologia senza fili, da impiegare sui droni di grandi dimensioni (Aquila) ideati per rendere possibile l’accesso ad internet nelle aree remote del pianeta, Facebook ha in mente di far volare dei droni sulla Silicon Valley, più precisamente sopra il suo quartier generale di Menlo Park.  Avrebbe quindi chiesto alla Federal Communication Commission, l’autorità governativa americana che si occupa di tlc, il permesso di usare lo spettro radio nella banda a 2,4 GHz proprio al fine di studiare “nuove applicazioni e apparecchiature di comunicazione in volo controllato a bassa quota“. I voli infatti avranno un’altitudine massima di 120 metri.

Il progetto rientra nell’iniziativa internet.org, attraverso cui Zuckerberg vorrebbe rendere accessibile internet a tutti coloro che vivono in aree meno connesse. Si tratta di più di 1,5 miliardi di persone che, per mezzo dei droni Aquila, alimentati ad energia solare e con un’autonomia di tre mesi, potrebbero usufruire di un servizio che è ormai disponibile in tutte le aree sviluppate della Terra. I velivoli dovrebbero riuscire a volare a 18mila metri d’altezza, con un’apertura superiore a quella di un Boeing 737.