Terremoto in Polonia questa notte: magnitudo 4.3 a duecento chilometri da Praga

Un sisma di magnitudo locale 4.3 ha scosso stanotte la Polonia, paese con sismicità bassa ma non assente

All’1 e 50 di questa notte un terremoto di magnitudo locale 4.3 è stato registrato in Polonia. Il sisma, con ipocentro a 1 km di profondità, è avvenuto nei pressi di  Grębocice, piccolo comune del distretto di Polkowice, nella Bassa Slesia. Il sisma è avvenuto circa 200 km a Nord Est di Praga, capitale della Repubblica Ceca.

Il sisma, che non ha causato danni, è avvenuto in una delle due ristrette aree della Polonia – entrambe nel centro-sud – dove si registrano abitualmente terremoti di bassa magnitudo. Gli eventi sismici in Polonia sono poco frequenti e in generale di bassa magnitudo: è considerato un paese con bassa pericolosità sismica. Il più forte terremoto nella storia recente della Polonia è stato quello del 6 agosto 1983, di magnitudo inferiore a 6.0. Non si registrano eventi distruttivi nella storia recente del paese. Nel 1618 si verificò un terremoto che causò molte vittime, ma su cui si hanno poche informazioni.

In Europa le aree più sismiche sono quelle del bacino Mediterraneo, in particolare Italia, Grecia, Turchia e Balcani del sud. A queste bisogna aggiungere anche la Spagna del sud e le catene montuose geologicamente recenti: in particolare i Pirenei, la fascia alpina, ed i Carpazi (Romania).