A Parma la prima stazione sismografica gestita da studenti

A Parma la prima stazione sismografica gestita da studenti

Sarà la prima stazione sismografica d'Italia ad essere gestita da studenti di una scuola superiore: il progetto sarà realizzato dal Liceo Scientifico 'Guglielmo Marconi' di Parma

Sarà la prima stazione sismografica d’Italia ad essere gestita da studenti di una scuola superiore. Il progetto, avviato dal Liceo Scientifico ‘Guglielmo Marconi’ di Parma, punta a realizzare nei prossimi giorni un vero e proprio osservatorio all’interno della scuola legato ai fenomeni sismici e non solo. Grazie alla collaborazione dell’Osservatorio Sismico Apuano e del professor Valentino Straser, docente dell’Istituto ma anche geologo esperto internazionale nel settore, gli studenti potranno studiare il comportamento della terra attraverso i sismografi installati in un’aula apposita che saranno supportati anche da un rilevatore di raggi gamma e di uno che rileva la presenza di muovi, particella fondamentale della materia. “La stazione verrà costruita, implementata e gestita direttamente dai ragazzi – spiega Valentino Straser, uno dei responsabili del progetto – Analizzeremo i terremoti ma anche la radioattività naturale attraverso i rilevatori di raggi gamma. Obiettivo far sperimentare direttamente sul campo la scienza che studiamo normalmente solo sui libri”. Come prima sperimentazione gli studenti osserveranno lo sciame sismico che sta interessando l’Appennino parmense con circa dodici scosse, fortunatamente tutte di non elevata intensità, nell’arco di 24 ore.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...