Australia: riapre il parco DreamWorld, demolite le rapide killer

LaPresse/Reuters

Riaprirà il 10 dicembre il parco divertimenti DreamWorld, in Australia, dove quattro persone sono rimaste uccise in un incidente sull’attrazione Thunder River Rapids. Lo hanno annunciato i proprietari aggiungendo che la giostra, costruita nel 1986 e tra le più popolari tra le famiglie e i bambini, è stata smontata. Nella tragedia, avvenuta il 25 ottobre, due donne e due uomini tra i 32 e i 40 anni sono morti dopo che la zattera sulla quale viaggiavano si è improvvisamente capovolta, forse a causa di un malfunzionamento di una delle rapide. Due bambini sono stati gettati fuori e sono sopravvissuti. A seguito dell’incidente il parco è stato chiuso e “un’attenta revisione dei meccanismi e dei sistema dei sicurezza sono stati eseguiti su tutte le attrazioni“, ha specificato il proprietario Ardent Leisure.