Inaugurata a Bastia Umbra la prima casina OLLY® per la raccolta dell’olio esausto da cucina

E’ stata inaugurata questa mattina, 29 novembre, alle ore 11,30, presso il Polo Commerciale Giontella di Bastia Umbra, la prima casina OLLY® per la raccolta degli oli alimentari esausti di provenienza domestica. Un progetto finalizzato ad incrementare e migliorare ulteriormente il sistema di raccolta differenziata dei rifiuti che a Bastia Umbra ha già dati importanti risultati.

Sono intervenuti all’inaugurazione: il Sindaco di Bastia Umbra Stefano Ansideri, il Vicesindaco e Assessore all’Igiene Urbana di Bastia Umbra Francesco FratelliniEva Basile, Ufficio Comunicazione & Sviluppo Eco.Energia; Sonia Rotini, Direttore Tecnico GSA Gruppo Gesenu.

Un sistema pratico e virtuoso. I cittadini di Bastia Umbra possessori della tessera ECOCARD, già utilizzata per la pesatura dei rifiuti presso il Centro di Raccolta comunale, recandosi presso il Polo Commerciale Giontella in cui è posizionata la casina Olly®, vi potranno accedere per prelevare il bidoncino giallo contenitore. Una volta che sarà pieno di oli usati per la frittura, da conserve, rancidi e scaduti (ad esempio quello delle scatolette o dei barattoli contenenti prodotti sott’olio), potranno tornare al punto di raccolta, lasciare il bidoncino pieno e prenderne in cambio uno vuoto pulito (questi contenitori vengono lavati e riutilizzati e non diventano un rifiuto). Il bidoncino ha 3 litri di capienza ed è leggero e poco ingombrante. Il servizio è completamente gratuito.

L’olio raccolto viene trasformato in energia verde. Questo rifiuto non solo può essere gestito correttamente, ma può diventare un’importante risorsa: può essere trasformato in biocarburante, può essere utilizzato per la cogenerazione, con lo sfruttamento dell’energia termica prodotta dal sistema, oppure per la produzione di bioasfalto.

I vantaggi ambientali ed economici derivanti da una corretta gestione dell’olio alimentare esausto sono molteplici. In Italia si producono circa 280.000 tonnellate di oli esausti da cucina, di cui oltre il 50% da utenze domestiche; questo significa che ogni persona consuma circa 2.3 kg di olio all’anno, gran parte del quale finisce nel lavandino creando ingenti danni all’ambiente. Basti pensare che 1 kg di olio vegetale è sufficiente a coprire circa 1.000 metri quadrati di qualsiasi specchio d’acqua.

I vantaggi economici riguardano direttamente le Amministrazioni pubbliche, costrette periodicamente a prevedere interventi di manutenzione della rete fognaria e di depurazione delle acque a causa dell’inquinamento da olio alimentare esausto. Per ogni kg di olio recuperato con Olly® corrisponde un risparmio di 0,45 €/kg. A queste spese si aggiungono i consumi di energia elettrica nei processi di depurazione (1 kg olio raccolto con il sistema Olly® è uguale a 3 kWh che corrispondono a un risparmio di 0,45 €/kg).

Eco.Energia, dal 2009, è licenziataria per l’Italia di Olly®, sistema sperimentato con successo sia all’estero che con progetti pilota in altre regioni italiane, in collaborazione con i Comuni e le aziende di gestione dei rifiuti, colloca i propri punti di raccolta in luoghi ad alto tasso di passaggio come i centri commerciali.

Le dichiarazioni:

Come Amministrazione attenta all’ambiente – ha dichiarato il Sindaco Stefano Ansideri tagliando il nastro all’evento inaugurale – abbiamo molto apprezzato questa installazione che ci consente di rendere un servizio ulteriore alla collettività facendo un semplice gesto”.

E’ intervenuto anche il Vice Sindaco e Assessore all’Igiene urbana, Francesco Fratellini: “Favorire il riciclo dell’olio esausto grazie a questo innovativo sistema va nella direzione di preservare l’ambiente dall’inquinamento, un’iniziativa in linea con il sistema di raccolta differenziata. Il principio cui ci siamo inspirati, infatti, è quello di puntare sulla responsabilità di gestione delle famiglie e dei singoli cittadini”.

Eva Basile, Ufficio Comunicazione & Sviluppo Eco.Energia:

Anche l’Umbria si sta dimostrando Regione particolarmente virtuosa e attenta alla raccolta degli oli vegetali esausti di provenienza domestica. Grazie alla sempre maggiore diffusione delle Casine Olly®, Eco.Energia, con la collaborazione dei Comuni del territorio e di Gesenu, sta riuscendo a offrire un servizio quanto più efficiente e capillare ai cittadini che, raccogliendo questa particolare tipologia di rifiuto, possono conferire i nostri pratici bidoncini nelle Casine Olly® e contribuire alla trasformazione degli oli vegetali esausti in risorsa. Anche il Comune di Bastia Umbra ha condiviso la nostra mission divenendo il nono punto di raccolta a livello regionale”.

Sonia Rotini, Direttore Tecnico GSA Gruppo Gesenu S.p.A.:

Con tali iniziative Gesenu amplia i propri servizi sempre più orientati alla seconda vita dei rifiuti, alla loro gestione in termini di riqualificazione e rigenerazione sostenibile. Il punto di forza del sistema Olly®, attivato presso luoghi di particolare affluenza di popolazione, è coerente con la possibilità di intercettare una specifica tipologia di rifiuto evitando di crearne altri. Il nostro contributo all’iniziativa punterà molto sulla promozione del servizio in termini di informazione e comunicazione capillare all’utenza”.