Incidente aereo in Colombia: sul velivolo 22 calciatori, 22 reporter, 28 manager e invitati

A bordo dell'aereo che si è schiantato in Colombia viaggiavano i 22 calciatori della Chapecoense

LaPresse/Xinhua

A bordo dell’aereo che si è schiantato in Colombia viaggiavano: i 22 calciatori della Chapecoense, 28 persone fra dirigenti, membri del corpo tecnico e invitati speciali della squadra brasiliana, nonché 22 giornalisti e nove membri dell’equipaggio. Lo riferisce l’ente colombiano dell’aviazione civile, Aerocivil. Complessivamente dunque a bordo c’erano 81 persone, di cui 72 passeggeri e nove membri dell’equipaggio. La squadra brasiliana Chapecoense era diretta a Medellin perché domani avrebbe dovuto giocare contro l’Atletico Nacional per l’andata della finale della Copa Sudamericana. I giornalisti sul volo avrebbero dovuto coprire il match. La squadra era partita lunedì da San Paolo, in Brasile, alla volta di Santa Cruz de la Sierra, in Bolivia. Qui si era imbarcata sull’aereo della compagnia boliviana di voli charter Lamia per raggiungere Medellin, in Colombia appunto. Il velivolo, però, non è mai arrivato a destinazione. Le cause dell’incidente sono ancora da accertare, ma l’aeroporto di Medellin ha riferito che l’aereo “è stato dichiarato in emergenza” alle 22 ora locale (le 4 di stanotte in Italia) “per guasti elettrici, secondo quanto l’aviazione civile ha riferito alla torre di controllo”.