L’esercizio aerobico aumenta il volume cervello e le capacità mentali, ecco perché

L'esercizio aerobico, come corsa, cyclette, tapis roulant, aumenta il volume del cervello e migliora le funzioni cognitive

L’esercizio aerobico, come corsa, cyclette, tapis roulant , ”gonfia le meningi”, ossia aumenta il volume cerebrale, soprattutto nelle aree critiche per la memoria, e migliora le funzioni cognitive. Lo rivela uno studio condotto da Laura Baker della Wake Forest School of Medicine (WFSM) in Winston-Salem, e presentato al meeting annuale della Società Americana di Radiologia a Chicago. La ricerca ha coinvolto un campione di adulti dall’età media di 63 anni con lievi deficit cognitivi: all’inizio dello studio è stata effettuata una risonanza per monitorare il volume cerebrale dell’intero campione, successivamente i partecipanti sono stati divisi in due gruppi e, per sei mesi, il primo ha fatto esercizio aerobico 4 volte a settimana, il secondo solo stretching. Trascorsi i sei mesi tutto il campione è stato sottoposto a una nuova risonanza, dalla quale è emerso che coloro che avevano fatto esercizio aerobico mostravano aumenti marcati di volume in certe aree cerebrali, anche nel lobo temporale, critico per la memoria a breve termine. Infine, sottoposti a test cognitivi, i partecipanti che avevano svolto esercizio aerobico hanno anche mostrato miglioramenti nelle funzioni cognitive ‘superiori’ (ragionamento etc). L’esercizio aerobico potrebbe rappresentare, dunque, un ottimo intervento ”preventivo” antidemenza, visto che chi soffre di lieve deficit cognitivo ha maggiori rischi di ammalarsi di Alzheimer.