Liguria: “La sentenza di Genova non farà sovrastimare l’allerta meteo”

La sentenza di primo grado di condanna dell'ex sindaco di Genova, Marta Vincenzi, per l'alluvione del 2011 non farà sovrastimare l'allerta meteo

La sentenza di primo grado di condanna dell’ex sindaco di Genova, Marta Vincenzi, per l’alluvione del 2011 cambiarà l’approccio della politica in situazioni di emergenza di protezione civile? “Gli stati di allerta– risponde il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti- non sono mai sovrastimati, nessuno si diverte a emanarli: il nostro centro meteo e’ costituito da persone assolutamente capaci, responsabili e con un’altissima vocazione civica e hanno sempre fatto il proprio lavoro con grande attenzione”. Il governatore ricorda inoltre che l’emanazione di un’allerta meteo “non vuol dire che debba cadere un cataclisma sulla tua testa, vuol dire che puo’ accadere qualcosa di pericoloso ed e’ bene essere prudenti. E’ come quando si dice che guidando puo’ accadere un incidente, se si e’ distratti: quando si guida l’automobile si deve stare attenti, quando ci sono situazioni di maltempo importanti e’ bene stare attenti e avere comportamenti prudenti, il che non vuol dire paralizzarsi ma non vuol dire neanche agire con leggerezza”. Più in generale, “non deve essere la magistratura a far cambiare le responsabilita’ dei politici, sono i politici che le devono sentire come proprie e affrontarle con serieta’. E noi lo stiamo facendo con un grande lavoro sulla sicurezza del cittadino che passa dalla riforma della protezione civile e dai lavori per la messa in sicurezza idrogeologica del territorio per rispondere a quelle che possono essere le piccole e grandi emergenze della comunita’”, spiega Toti.