Maltempo, la Coldiretti Piemonte: “Sono stati persi migliaia di ettari di terreni”

"La forte ondata di Maltempo ha causato al settore agricolo perdite significative in termini di produzioni e terreni", afferma la Coldiretti

Un “tavolo urgente di crisi” per i danni da Maltempo subiti dalle aziende agricole del Piemonte: lo richiede la Coldiretti regionale. “La forte ondata di Maltempo – scrive la presidente regionale Delia Revelli – ha causato al settore agricolo perdite significative in termini di produzioni e terreni, con anche disagi alla circolazione nelle frazioni, nelle borgate e nelle aree montane. Chiediamo alla Regione di convocare urgentemente un tavolo di crisi che analizzi le perdite e le criticita’ che le nostre imprese sono costrette ad affrontare in questo momento. Oltre alla valutazione poi, servono azioni e interventi rapidi a sostegno degli imprenditori”. Le piogge e le esondazioni hanno causato, secondo il primo monitoraggio della Coldiretti piemontese, “perdite di migliaia di ettari di terreno; serre e allevamenti distrutti dalle inondazioni in una vasta area che spazia dal Cuneese al Torinese, dall’Alessandrino all’Astigiano fino all’alto Piemonte”. “Continueremo – conclude Bruno Rivarossa, delegato confederale Coldiretti – a monitorare la situazione per arrivare a determinare l’ammontare complessivo dei danni e prevedere le formule idonee a sostegno delle nostre imprese”.