Maltempo Liguria: “Entro Natale 3 milioni di euro dalla Regione”

La Regione Liguria sta pensando a un primo stanziamento tra i 2,5 e i tre milioni di euro per le province e i Comuni maggiormente colpiti dal maltempo

La Regione Liguria sta pensando a un primo stanziamento tra i 2,5 e i tre milioni di euro per le province e i Comuni maggiormente colpiti dal maltempo della settimana scorsa, attingendo ai fondi derivanti dalle accise 2016. Lo annuncia l’assessore alla Protezione civile, Giacomo Giampedrone, facendo il punto sulla dichiarazione di stato di emergenza. “Sono fondi che avrei usato sulle emergenze passate- spiega Giampedrone- ma li gireremo sulle nuove emergenze per intervenire subito, soprattutto per il ripristino della viabilita’”. Anche tale questo motivo la Regione ha chiesto a tutti i Comuni e le Province colpiti di inviare entro la settimana un primo elenco dei danni “per avere un ordine delle priorita’ con l’obiettivo di porre una richiesta piu’ strutturata al Governo, sperando che il riconoscimento dello stato di emergenza sia una risposta automatica e immediata”. Giampedrone si augura che la formalizzazione da parte del Consiglio dei ministri possa arrivare entro metà dicembre, anche se sul futuro del governo potrebbe pendere la scure del risultato del referendum. “Non credo che sia a rischio lo stato di emergenza- scongiura l’assessore- ma a rischio potrebbe essere lo stanziamento successivo se l’attuale governo dovesse dimettersi dopo il referendum. Per questo, entro Natale daremo il via libera a un nostro primo intervento da 2,5-3 milioni, non certo sufficiente, ma che rappresenta un primo segnale di supporto e che dia un po’ di respiro al territorio che vuole ripartire. Anche perche’ non credo che il governo dia una disponibilità economica immediata”. Con la formalizzazione dello stato di emergenza, scatteranno una serie di provvedimenti locali che i sindaci possono adottare solo in queste particolari situazioni. Altri fondi dalla Regione Liguria potrebbero arrivare in primavera quando sarà disponibile una nuova tranche di accise 2017.