Natale, eBay: gli italiani spendono 211 euro per i regali (+8%), viaggi in testa

Gli Italiani stimano di spendere in media 211 euro per i regali di Natale, l’8% in più rispetto all’anno scorso

Gli Italiani stimano di spendere in media 211 euro per i regali di Natale, l’8% in più rispetto all’anno scorso. La cifra più elevata riguarda i figli con quasi 138 euro, oltre 92 euro in media per mogli e mariti o compagni, seguono i nipoti a quasi 72 euro e i genitori a 60. I regali per i colleghi sfiorano i 26 euro. Sono questi alcuni dei dati forniti da eBay che ha presentato i risultati della ricerca di mercato Tns dedicata agli usi e consumi per il prossimo Natale.
L’aspetto tradizionale del Natale mette tutti d’accordo, anche i Millennials: un giovane su tre – dai 16 ai 34 anni – lo vede come una festa da trascorrere in famiglia. I regali più apprezzati sono quelli pensati su misura: lo conferma quasi un italiano su due. Un pensiero condiviso anche dal 45% dei più giovani (16-34 anni). Apprezzato anche il dono effetto sorpresa: ad apprezzarlo di più è la Generazione X, in particolare la fascia d’età tra i 35 e i 44 anni (29%). Il 21% degli intervistati si affiderà maggiormente all’online per i regali.
Quest’anno si faranno in media nove regali. Figli e genitori sono sempre tra i primi della lista, tra le coppie invece quasi uno su tre dichiara di non comprare un regalo per la moglie o il marito (27%). Tra le preferenze delle diverse fasce di età, il viaggio (23% del campione) e l’abbigliamento (10% del totale) restano le categorie più gettonate. Passaggio generazionale dai gadget hi-tech ai libri: i primi sono ambiti dal 13% dei giovani (16-24 anni) che li inseriscono nella top 3, i libri compaiono solo sul podio dei Boomer tra 55 e i 64 anni (10%). Trovare il regalo perfetto richiede tempo: un italiano su quattro afferma di iniziare a occuparsi ai regali già da novembre. Un’abitudine che si consolida con l’avanzare dell’età: c’è un 18% tra i 55 e i 64 anni che si organizza durante tutto l’anno. E sono sempre i Boomer a sopportare meglio lo stress da shopping natalizio: il 40% non percepisce lo stress da acquisto rispetto a solo il 26% dei Millenial. I figli sono i più facili da accontentare ma finché sono bambini, per il 20% degli intervistati tra i 55 e i 64 anni sono i più difficili a cui fare il regalo.
Il Natale con la famiglia rimane la scelta preferita dalla maggior parte degli italiani (42% degli intervistati), con percentuali del 37% anche per i Millennials (16-34 anni). La Generazione X (35-54) non disdegna invece l’idea di un posto esotico e caldo dove passare le festività.
L’albero di Natale rimane il simbolo per eccellenza: oltre sette italiani su dieci non ne possono fare a meno con un picco di quasi l’80% per i giovanissimi (16-24 anni). I più tiepidi, verso le decorazioni in generale, sono invece i Boomer dai 55 ai 64 anni, un 15% dichiara di non addobbare la casa per le festività. Se in una casa di un italiano su due sarà presente il presepe, anche la messa natalizia vedrà coinvolti il 52% degli intervistati (47% tra gli intervistati tra i 16-34 anni). (AdnKronos)