Rinnovabili, Free: “Oggi è il ‘black wednesday’ per il settore”

"Oggi è il black wednesday delle rinnovabili e dell'efficienza energetica in Europa, anche se l'Ue ha deciso di dare un colpo violento alla diffusione delle energie pulite"

“Oggi è il black wednesday delle rinnovabili e dell’efficienza energetica in Europa. L’Ue ha deciso di dare un colpo violento alla diffusione delle energie pulite, togliendo a queste ultime la priorità di dispacciamento nelle reti elettriche. Una discriminazione che si aggiunge a una mole di regole, oneri e ostacoli che non aiutano la diffusione delle rinnovabili nel Vecchio Continente”. E’ il commento del Coordinamento Free – Fonti rinnovabili ed efficienza energetica sul maxi-pacchetto d’inverno energia varato oggi dall’Unione europea.

Per Free si tratta di una decisione non solo contraddittoria nei confronti degli accordi raggiunti a Parigi, ma anche dannosa per il settore delle rinnovabili. “Senza considerare – sottolinea l’associazione – che la scelta prevista dall’Europa renderà difficile, se non impossibile, l’entrata in funzione di nuovi impianti a biomasse che hanno per loro natura un costo marginale elevato. Sul versante dell’efficienza energetica, invece, innalzare l’obiettivo dal 27 al 30% è una buona iniziativa che però Free giudica però insufficiente. (AdnKronos)