Robot rasaerba: promosso a pieni voti, “più lo si usa e più piace”

Il robot rasaerba Mission supera per il secondo anno consecutivo il vaglio dei consumatori

Più lo si usa e più piace. Il robot rasaerba Mission supera per il secondo anno consecutivo il vaglio dei consumatori: l’8 pieno diventa 9 quando si tratta di valutare le versioni più moderne del robot. È questo il risultato di un’indagine che Neumann Italia – azienda del gruppo tedesco Neumann Robotics leader nell’automazione industriale e nello sviluppo di soluzioni innovative dedicate all’outdoor – ha condotto tra tutti i propri clienti per testare la qualità del prodotto attraverso quanti ne hanno avuto un contatto diretto.

«È una promozione a pieni voti non solamente sintomo del superamento delle diffidenze verso questo genere di prodotto, ma soprattutto indice del fatto che l’esperienza diretta permette di apprezzarne tutti i vantaggi», premette Massimiliano Pez, general manager di Neumann Italia.

L’azienda con sede a Lissone (Mb) ha chiesto ai propri clienti di sintetizzare la loro valutazione del robot rasaerba – nello specifico i modelli Misson e MiniMission – esprimendo un voto da 1 (scarso) a 5 (elevato). «La media totale si è attestata intorno al 4,1», dice Pez. «I punteggi maggiori sono stati registrati sul campione dei clienti che possiede un rasaerba da più di una stagione probabilmente perché hanno potuto apprezzarne i vantaggi col il tempo. Inoltre il picco più alto lo abbiamo registrato tra i clienti che hanno acquistato il robot dalla fine del 2014 ad oggi quando sono state introdotte le principali innovazioni tecnologiche. Qui il punteggio arriva a 4,5 su un massimo di 5, quindi con una media “scolastica” del 9».

Promozione sia nei confronti del prodotto sia del servizio. «La tecnologia applicata alla manutenzione del verde sta facendo passi da gigante trovando soluzioni anche alle situazioni più complesse dettate da pendenze particolari e superfici non uniformi. Il nostro Mission nel 2017 sarà ulteriormente migliorato con l’interfaccia wi-fi. Anche il servizio che viene erogato è migliorato: dai processi di acquisizione del cliente, alle consulenze fino al servizio post-vendita. Del resto, ci raffrontiamo con una clientela sempre più competente e sofisticata».

Il voto finale è in linea con le tendenze di mercato. Per l’anno in corso le previsioni confermano il trend degli ultimi sette anni con una crescita di circa il 15%. «Questa tendenza è frutto di almeno tre fattori: innanzitutto c’è una minor disponibilità di tempo per accudire il proprio giardino. Questo porta a valutare con attenzione soluzioni automatizzate per interventi periodici come quello del taglio del prato», osserva il manager di Neumann Italia. «Secondo: è aumentata la sensibilità ambientale. Un robot rasaerba non inquina e comporta un risparmio in termini di consumo di acqua e di fertilizzanti. Terzo: è sempre più elevata l’attenzione che viene data al giardino: un prato ben curato è il primo benvenuto che viene dato a chi viene a trovarci».