Terremoto: accordo Danieli – Protezione Civile Friuli per moduli da adibire a mense

Partiranno in settimana da Pradamano (Udine) per Cessapalombo (Macerata) 15 strutture modulari per le popolazioni colpite dal terremoto del 26 ottobre in centro Italia

Partiranno in settimana da Pradamano (Udine) per Cessapalombo (Macerata) 15 strutture modulari per le popolazioni colpite dal terremoto del 26 ottobre in centro Italia. Con un decreto firmato dall’assessore regionale alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia Paolo Panontin e dalla presidente Debora Serracchiani, l’Amministrazione regionale ha accetto la cessione da parte della Danieli Construction International Spa di Buttrio di 15 moduli per realizzare due strutture di openspace da adibire a mensa. I due prefabbricati saranno composti rispettivamente da 8 moduli l’uno e da 5 l’altro. I rimanenti due moduli abitativi e i relativi arredi saranno destinati alla Colonna mobile regionale di Protezione civile.

La Danieli il 21 novembre di quest’anno aveva espresso formalmente la volontà di donare alla Regione queste strutture dotate di riscaldamento e di impianto elettrico a norma, che si trovano attualmente presso la sede operativa della società nel Comune di Pradamano (Ud). Le attivita’ di ripristino e di pulizia saranno a carico della Protezione civile regionale, come le spese di trasporto. Quella fra la Danieli e la Protezione civile del Friuli Venezia Giulia è una collaborazione collaudata in occasione del post terremoto del Lazio, quando lo scorso settembre nelle zone di Amatrice e Accumuli sono stati collocati 70 moduli destinati agli allevatori e agli agricoltori per consentire la continuità dell’attività produttiva.