Terremoto, San Severino: ecco l’app anti sciacallaggio

Un'App per tenersi in contatto durante i controlli anti sciacallaggio nelle varie zone della città e, soprattutto, nelle tante frazioni del Comune di San Severino Marche

Un’App per tenersi in contatto durante i controlli anti sciacallaggio nelle varie zone della città e, soprattutto, nelle tante frazioni del Comune di San Severino Marche. I volontari che ogni notte svolgono una preziosa opera di presidio del territorio adesso hanno a loro disposizione uno strumento in più: si tratta di un’applicazione stata sviluppata da Michele Cipolletti del PitBull SoftAir Club, una delle tante associazioni che si sono messe a servizio della comunità settempedana. Controlli mirati a supporto della presenza delle forze dell’ordine, aumentata grazie anche all’intervento della Prefettura. Carabinieri e Polizia municipale, in particolare, hanno organizzato turni specifici, con maggiori pattuglie rispetto al normale, ma poi ci sono anche i volontari. “Grazie al lavoro delle forze dell’ordine e dei volontari ma anche alla collaborazione dei cittadini, fino a oggi non abbiamo registrato episodi di sciacallaggio. – spiega il comandante della Polizia municipale di San Severino Marche, capitano Sinobaldo Capaldi – Tra l’opera delle forze dell’ordine e quella dei volontari, che sono almeno una quindicina ogni sera e che si muovono dinamicamente su tutto il territorio, comprese le frazioni, abbiamo una copertura pressoché totale”. Tra i gruppi e le associazioni del volontariato impegnati nei controlli: Associazione Nazionale Carabinieri, gruppi di Controllo del Vicinato, Black Scorpions Biker Group, associazione di fuoristradisti Prima Ridotta.