Veneto: prosegue il preallarme per il transito della piena del Po

Prosegue lo stato di pre-allerta per il passaggio della piena del Po

Prosegue lo stato di pre-allerta per il passaggio della piena del Po. Il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, ha dichiarato lo stato di criticità idraulica per l’area del delta del Po e i comuni rivieraschi del bacino Po-Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige da oggi sino alle ore 14 di venerdì 2 dicembre. Nel tratto veneto dell’asta del fiume Po – avverte il Centro Polifunzionale – il lento decremento dei livelli idrometrici comporterà la graduale emersione delle aree golenali a partire da quelle a quota più elevata. Si raccomandano pertanto opportuni sopralluoghi al fine di verificare lo stato di accessibilità dei luoghi con particolare riferimento alle attività produttive e ricreative che sorgono nelle aree golenali aperte e chiuse, soggette ad allagamento durante gli eventi di piena.