Viaggi, il 2017 è l’anno del Canada: ecco 8 motivi per visitarlo

Il Canada si appresta a celebrare il 150esimo anniversario dell’autonomia ed è stato nominato tra i paesi top della classifica Best in Travel di Lonely Planet

È il paese della natura sconfinata, dei grizzly e dei lupi, della multiculturalità, ma anche dell’alta qualità della vita, e ha uno dei premier più popolari del mondo – il liberale Justin Trudeau, giovane, ecologista e pieno di stile. È il Canada, a pieno titolo la destinazione da visitare nel 2017: Lonely Planet l’ha sancito con la sua classifica Best in Travel, e l’anno prossimo sarà ancora più speciale, perché ci saranno le celebrazioni per i 150 anni dell’autonomia del Paese. «I buoni motivi per visitare il Canada non mancano certo –conferma Catia Ballotta, Travel Stylist di CartOrange, la più grande azienda di consulenti di viaggio in Italia–. Questo Paese offre una varietà tale di ambienti ed esperienze che qualsiasi viaggiatore ci lascerà il cuore. Ed è una meta family-friendly, visitabile con bambini di ogni età».

Per chi non si è ancora convinto a rinunciare alle spiagge per una vacanza canadese, ecco otto motivi per cambiare idea.

1)   Il 2017 sarà un anno di festa. È cominciato il countdown per Canada 150, l’anniversario della costituzione della Confederazione canadese, che cadrà il 1° luglio 2017. Il paese è in fermento e ogni località, dalle metropoli a ogni piccolo villaggio, ha in serbo innumerevoli eventi culturali, sportivi e di festa. «È un evento estremamente sentito –spiega Ballotta–. A primavera fioriranno in tutto il paese centinaia di migliaia di tulipani bianchi e rossi della varietà Canada 150, specificamente creata per l’occasione. Sarà uno spettacolo». Ma con così tante iniziative in calendario, ogni momento dell’anno potrà riservare un momento speciale.

2)   Un’atmosfera autentica e multiculturale. In Canada lo stile di vita nordamericano si mescola con le influenze francesi e non solo. «Nelle città dell’est del Canada, tra Quebec City e Montreal, si ritrova il fascino del Vecchio Mondo –continua Catia Ballotta–. Le città più grandi sono veri e propri musei all’aperto, mentre nei piccoli villaggi regna un’atmosfera magica». Per non parlare delle tradizioni dei Nativi e di quelle portate dalle comunità di tutto il mondo, soprattutto asiatiche, che costituiscono un vero meltin’pot. E si possono trovare perfino dei castelli: come gli hotel della catena Fairmont, edifici storici di epoca vittoriana che hanno ospitato celebrità e teste coronate.

3)   Natura per tutti: per un anno l’ingresso nei parchi nazionali sarà gratuito. È una delle iniziative che rientrano nei festeggiamenti per il 150esimo anniversario dell’autonomia del Paese. «Una ragione in più –continua Catia Ballotta– per vivere un’esperienza a contatto con la natura. I parchi del Canada sono sconfinati ed estremamente vari, sulle Montagne Rocciose come sulle coste selvagge di Labrador, Terranova o dell’Isola di Vancouver. Si può vedere da vicino una fauna eccezionale che comprende l’orso nero americano, il grizzly, il coyote, il lupo, il puma e la lince canadese». Sui fiumi sono stupende le crociere, per esempio sul San Lorenzo, durante la quale si possono ammirare l’Ile d’Orleans, la cascate di Montmorency e i bellissimi panorami fluviali, oppure la navigazione nelle zone di Riviere Du Loup e Gaspé, per osservare le balene.

4638_Canada_balene_web4)   Il Canada il posto ideale per una vacanza active. È la nuova tendenza e il Canada offre una miriade di possibilità a chi vuole fare sport ed esperienze adrenaliniche. «Fra le attività giudicate imperdibili dai nostri viaggiatori –spiega Ballotta– ci sono quelle a contatto con la natura e gli animali, per esempio le escursioni con guida per avvistare l’orso nero, nel Québec, oppure la navigazione in kayak fra le balene a Tadoussac, nel parco marino Saguenay Saint-Laurent». Ma anche chi è meno propenso allo sport può vivere emozioni uniche con le esperienze proposte nei viaggi CartOrange: per esempio con le escursioni in mongolfiera nel Québec, con un volo sul fiordo di Saguenay o con il sorvolo della Mauricie Region in idrovolante: stupefacente esperienza in volo su terre selvagge, con atterraggio sulle acque di un magnifico lago.

5)   È una meta perfetta per una vacanza in famiglia. Il Canada offrirà un’esperienza indimenticabile soprattutto ai bambini, che potranno avere un contatto straordinario con gli animali. I genitori saranno felici di sapere che il paese offre servizi di primo livello: «Una vacanza on the road si rivela rilassante a bordo di confortevoli SUV –spiegano da CartOrange–. Gli hotel sono attrezzati per accogliere i bambini e quasi tutti i ristoranti hanno menu dedicati, che vengono incontro a ogni gusto».

6)   È un paradiso per i gourmet. Piatti a base di pesce, crostacei e selvaggina e un caleidoscopio di tradizioni provenienti da tutto il mondo rendono la cucina canadese una vera sorpresa, piena di proposte saporite e appetitose. CartOrange propone in particolare alcune esperienze gourmet: «A Montréal si può fare una piacevole passeggiata guidata attraverso le vie più caratteristiche e lungo il “Main”, la più caratteristica e famosa via gastronomica della città» suggerisce Catia Ballotta «Un itinerario di storia e di gusto, con cui si vuole accompagnare i visitatori a riscoprire le tradizioni culinarie degli immigrati, giunti in Canada dall’Europa e dall’Asia, che ancora oggi riempiono le strade di colori e profumi con le loro bancarelle e negozi». Sarà possibile scoprire ristoranti, caffè, empori, mercati e negozietti di prodotti tipici, senza mancare degustazioni e assaggi vari. E non si può tornare a casa senza acquistare come souvenir una bottiglia di sciroppo d’acero originale.

7)   Ogni stagione offre uno spettacolo diverso. Non solo la primavera-estate è la stagione ideale per visitare il Canada. Questo paese riserva bellissime sorprese in ogni momento dell’anno. Secondo Catia Ballotta, «L’autunno è senz’altro la stagione più affascinante: i turisti vengono da tutto il mondo per ammirare il foliage, il momento in cui le foglie degli alberi si tingono di mille colori illuminate dal tiepido sole autunnale. E molti nostri clienti, che hanno visitato il Canada in estate, hanno espresso il desiderio di tornarci in inverno, per sciare su piste di prim’ordine e andare in motoslitta tra le foreste innevate».

8)   Sicurezza e tranquillità. Il Canada è nazione dove la qualità della vita è alta, e così il tasso di sicurezza percepito. «Le statistiche parlano di bassi indici di criminalità e violenza e, anche nelle grandi città, è possibile passeggiare tranquillamente, anche la sera –conferma Catia Ballotta–. Una delle caratteristiche per cui si meravigliano molti viaggiatori è la generale mancanza di inferriate alle porte e alle finestre delle abitazioni: la gente vive con un senso di sicurezza generale»