LEONID: un innovativo dispositivo medico per un’analisi più veloce e certa del tumore al polmone

Il progetto, realizzato da Diatech Pharmacogenetics e finanziato dall’Unione Europea con Horizon 2020, agisce su più fronti: riduzione dei costi; semplificazione della procedura; eliminazione degli errori e standardizzazione dei risultati

18 mesi per portare a termine il progetto LEONID (Lung cancEr fusiOn geNes: a new dIagnostic Device) e realizzare il primo dispositivo medico in grado di consentire l’analisi di alcuni marcatori tumorali decisivi nella scelta della terapia del cancro al polmone. Questo l’importante risultato raggiunto dal Gruppo Diatech, leader in Italia nel settore della diagnostica molecolare e della farmacogenetica, grazie a un finanziamento di circa 2 milioni di Euro ottenuto dall’Unione Europea nell’ambito del programma di ricerca e innovazione Horizon 2020.

Alla presentazione dei risultati di LEONID, oggetto dell’evento “EU opportunities, Italian success – A revolutionary diagnostic device for lung cancer” in corso oggi presso la sede del Gruppo a Jesi, partecipano Luca Ceriscioli, Presidente Regione Marche; Mariangela Siler, Direzione Generale per la ricerca e l’innovazione in sanità del Ministero della Salute; Manuela Bora, Assessora alle Attività Produttive della Regione Marche e Nicoletta Amodio, Dirigente Ricerca e Innovazione per Confindustria.

Il progetto, che ha portato allo sviluppo di un innovativo test diagnostico, consente, rispetto ai metodi tradizionali, di ottenere molte più informazioni, velocizzando i tempi della diagnosi e riducendone notevolmente i costi. L’utilizzo del test, certificato dalla Comunità Europea e associato a un software di analisi dei dati, permette quindi di ottenere risultati standardizzati e di evitare l’interpretazione personale delle informazioni. Così la riduzione della componente umana nell’analisi si riduce sensibilmente insieme al tasso di errore nella refertazione, favorendo la scelta della terapia più opportuna per i pazienti affetti da carcinoma polmonare.

“Sono orgoglioso del risultato che abbiamo raggiunto, grazie all’impegno di tutti” – ha commentato Fabio Biondi, Presidente del Gruppo Diatech – “Oggi per le aziende italiane è sempre più importante fare rete e internazionalizzarsi e il programma Horizon 2020 ha rappresentato anche per noi un’opportunità preziosa”.

In particolare il progetto ha permesso di realizzare il dispositivo medico CE-IVD RealQuant® Lung Fusion Genes che si caratterizza per alcune innovative prestazioni quali:
– un test unico per il rilevamento e la quantificazione di biomarker multipli che

consente una riduzione dei costi
– risultati standardizzati senza interpretazione personale da parte dell’operatore

e semplificazione del report grazie ad un software dedicato per l’analisi

secondaria dei dati di output del NanoString® che permette di eliminare gli

errori nella decodifica dei dati

  • –  una maggiore facilità d’utilizzo con la quale si ottiene una riduzione degli step e

degli errori manuali

  • –  una maggiore capacità di processazione, che permette di analizzare fino a 10

campioni/pazienti a seduta

  • –  un flusso di lavoro più veloce
  • –  un più accurato controllo di qualità degli step pre-analitici e analitici

Diatech, leader assoluta in Italia nella farmacogenetica e nella personalizzazione delle cure con una quota di mercato pari al 70% e tra i primi in Europa, è da sempre fortemente attivo nella ricerca e sviluppo, campo sul quale reinveste ogni anno almeno il 10% del proprio fatturato ed è stata tra le prime aziende in Italia ad aver ottenuto l’approvazione dall’Unione Europea per un progetto di ricerca nell’ambito della salute.

Horizon 2020 è il più grande programma mai realizzato dall’Unione Europea per la ricerca e l’innovazione, e prevede investimenti per circa 80 miliardi di Euro di risorse per un periodo di 7 anni fino al 2020.

*****

Cosa

LEONID, EU opportunities, Italian success – A revolutionary diagnostic device for lung cancer

Quando

Giovedì 1 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 13.00

Dove
J
esi (AN) presso la sede di Diatech Pharmacogenetics in Via Ignazio Silone 1b

Programma

Ore 10:00 – Welcome to Diatech!
Visita dell’azienda Diatech Pharmacogenetics

Ore 11:00 – Evento di presentazione dei risultati del progetto LEONID Saluti di benvenuto
Fabio Biondi, Presidente Diatech Pharmacogenetics
Luca Ceriscioli, Presidente Regione Marche

Mariangela Siler, Direzione Generale ricerca e innovazione in sanità, Ministero della Salute

Ore 11:30 – Le politiche e i bandi regionali in campo sanitario Manuela Bora, Assessora alle Attività Produttive della Regione Marche

Ore 11.50 – Le imprese italiane nei programmi europei e nazionali per la R&I Nicoletta Amodio, Dirigente Ricerca e Innovazione, Confindustria

Ore 12:10 – La storia e i risultati del progetto LEONID
Maura Menghi, Direttore Scientifico Diatech Pharmacogenetics

Ore 12:30 – Studio clinico LEONID: presentazione dei risultatipreliminari
Paola Ulivi, Settore Biomarcatori e Medicina Personalizzata-Diagnostica molecolare III livello, Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) IRCCS Melodia
Ore 12:45 – Myriapod® Lung Fusion Genes nella pratica clinica

Gabriella Fontanini, Dipartimento di Patologia Medica Molecolare e di Area Critica, Università di Pisa

Ore 13:00 – Fine dei lavori