Previsioni Meteo: campo di alta pressione sull’Italia, lieve indebolimento nel weekend

Il campo di alta pressione presente sull’Italia - spiega il Centro Epson Meteo - è destinato lievemente ad indebolirsi sul finire della settimana

Il campo di alta pressione presente sull’Italia (riconducibile alla ‘configurazione a omega’ presente a livello europeo) è destinato lievemente ad indebolirsi sul finire della settimana in corrispondenza dei nostri mari: in parte a causa di infiltrazioni di aria umida dall’Atlantico verso il basso Mediterraneo, in parte a causa di aria lievemente più fredda in ingresso da est sul mare Adriatico e la Val Padana. Le conseguenze – affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo – saranno più evidenti in termini di maggiore nuvolosità, mentre le eventuali precipitazioni saranno molto deboli e scarse. Le temperature, dopo il rialzo atteso tra giovedì e venerdì, tenderanno nuovamente a calare nei valori diurni, in modo più evidente al Nord e lungo l’Adriatico tra il weekend e l’inizio della prossima settimana.

Venerdì al Nord, nelle regioni adriatiche, nel sud ed est della Sicilia cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso. Addensamenti nuvolosi, per lo più bassi e stratificati, su centro-est Liguria, regioni tirreniche, Umbria, settori nord e ovest delle Isole, dove non si esclude del tutto qualche locale pioviggine. A fine giornata tendenza ad aumento della nuvolosità anche sul medio e alto versante adriatico e sulla Val Padana, dove all’alba sarà altresì presente qualche banco di nebbia. Temperature: in generale aumento, con qualche debole gelata di notte e al mattino al Nord. Venti: moderati di Libeccio su mar Ligure e alta Toscana, moderati occidentali al Sud e nelle Isole. Per i prossimi giorni non si prevede l’arrivo di nuove perturbazioni e si conferma un periodo abbastanza lungo caratterizzato da precipitazioni in generale scarse e in qualche caso anche del tutto assenti a causa della persistenza di un campo di alta pressione. Questo anticiclone tenderà temporaneamente e lievemente a indebolirsi tra il weekend e l’inizio della prossima settimana a causa di infiltrazioni da un lato di aria più umida dall’Atlantico verso il basso Mediterraneo, dall’altro di aria lievemente più fredda da est verso il mar Adriatico e la Val Padana. Sabato giornata prevalentemente soleggiata nel settore alpino; il sole sarà presente anche su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e gran parte del Lazio. Nel resto del Paese nuvolosità variabile, che risulterà più densa e di tipo basso e stratificato sulle pianure del Nord e nel nord delle Marche, tra Toscana e Liguria con la possibilità di pioviggini su Veneto, coste romagnole e nel nord delle Marche. Qualche debole pioggia anche sulla Liguria di Levante e in Campania. Nebbie più probabili nelle valli e nelle zone interne del Centro. Temperature massime in diminuzione al Nord e sulle Marche, senza grandi variazioni altrove. Lieve rinforzo dei venti orientali su adriatico centro-settentrionale. A fine giornata rinforza lo Scirocco attorno alla Sardegna. Domenica cielo grigio in Val Padana fino al nord delle Marche; nel resto del Paese tempo parzialmente soleggiato con una maggiore nuvolosità sulle Isole maggiori e in Liguria. In generale non si prevedono precipitazioni. Tempo soleggiato su tutto l’arco alpino. Attenzione al rischio di qualche nebbia nelle ore più fredde del giorno su valli e zone interne del Centro. Temperature prossime alla media stagionale soprattutto nei valori massimi.