Da scarto a materia prima, la nuova vita della carta siliconata

Generalmente trattati come rifiuti e inviati in discarica, i rotoli di carta siliconata vengono ora riciclati e diventano materia prima per la produzione di cartoncino

È nato in Italia il progetto di recupero degli scarti del confezionamento dei detersivi liquidi, in particolare dei supporti di carta siliconata che restano dopo l’incollaggio delle etichette autoadesive sui flaconi. Generalmente trattati come rifiuti e inviati in discarica, i rotoli di carta siliconata vengono ora riciclati e diventano materia prima per la produzione di cartoncino.
Il progetto è di Henkel ed è operativo presso gli stabilimenti di Lomazzo (Como) e Ferentino (Frosinone), dove si producono tra gli altri i detersivi a marchio Dixan, Perlana e Nelsen. In soli tre mesi il recupero della carta siliconata ha permesso di abbattere il volume complessivo dei rifiuti generati a Lomazzo e Ferentino di quasi il 20% e 10% rispettivamente.
“Con questo progetto abbiamo anticipato la normativa europea sull’economia circolare, realizzando un modello di crescita sostenibile che tende ad azzerare i rifiuti perché si basa sul riutilizzo delle risorse”, spiega Giuseppe Scicchitano, Laundry Home Care Packaging Manager di Henkel Italia. “Da scarto di lavorazione, oggi raccogliamo e gestiamo la carta siliconata come un sotto-prodotto, per cui possiamo cederla ad altre aziende perchè entri nel loro ciclo produttivo”.
Il progetto è partito nel maggio 2014 e ha richiesto quasi due anni di studi e sperimentazioni per risolvere diverse complessità sotto il profilo tecnico, normativo, economico e organizzativo. In stretta collaborazione con Innovhub-SSI, area business carta, azienda speciale della Camera di Commercio di Milano che svolge attività di ricerca applicata e consulenza tecnico-scientifica, Henkel ha condotto una serie di analisi sulla carta siliconata, da cui è emersa la presenza di cellulosa di ottima qualità e la riciclabilità del materiale all’85%.
Successivamente sono stati avviati test per definire la corretta modalità di reimpiego dei rotoli provenienti dagli stabilimenti Henkel. Verificata e certificata la conformità alla norma EN 643 sulla classificazione dei maceri, la carta siliconata viene oggi raccolta in appositi cassonetti per mantenerla asciutta e pulita, poi trasportata presso una cartiera lombarda dove viene riciclata e utilizzata per realizzare il cartoncino destinato a confezioni di vario genere. (AdnKronos)