Soccorso alpino di Cuneo in aiuto della popolazione alluvionata

I militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Cuneo in aiuto alla popolazione colpita dal maltempo e dall'alluvione

LaPresse/Andrea Negro

In aiuto alla popolazione colpita dal maltempo e dall’alluvione. I militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (S.A.G.F.) di Cuneo, con l’ausilio di tre mezzi all’uopo predisposti, sono stati impiegati in azioni di aiuto in favore delle popolazioni colpite dagli allagamenti e dalle frane in Val Tanaro. Il fiume, ostruito all’altezza del ponte Vittorio Emanuele II, è esondato nel territorio comunale di Garessio dividendo la città in due e riempiendo di detriti e fango gli esercizi commerciali, le vie del centro e le abitazioni private site a piano terra. Durante le prime fasi dell’emergenza, le Fiamme Gialle, insieme alle altre unità militari e civili di soccorso, si sono impegnate per liberare e consentire l’ingresso alle abitazioni ed ai negozi. Poi – si spiega in una nota – per portare il primo soccorso ai residenti di alcune frazioni isolate (Cerisola, Deversi e Trappa) distribuendo acqua e generi di prima necessità.