Terremoto, Alfano: “Senza l’encomiabile impegno dei Vigili del Fuoco, la nostra gente avrebbe sofferto maggiormente”

"Dal 24 agosto, giorno della prima scossa sismica i nostri Vigli del Fuoco si sono impegnati senza sosta e hanno salvato, coperti dai detriti, centinaia di vittime"

LaPresse/Stefano Costantino

“Senza la loro professionalità, il loro encomiabile impegno, la nostra gente avrebbe sicuramente sofferto maggiormente le conseguenze del disastro che si è abbattuto su di essa”. Lo ha affermato il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, durante la cerimonia di “Santa Barbara”, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alle Scuole centrali antincendi di Capannelle a Roma. “Dal 24 agosto, giorno della prima scossa sismica – ha spiegato Alfano – i nostri uomini si sono impegnati senza sosta per raggiungere ogni senso di vita, camminando tra e sopra le macerie e hanno salvato, coperti dai detriti, centinaia di vittime e non hanno nascosto il loro dolore quando la loro attività è valsa purtroppo solo a recuperare le salme di quanti hanno perso la vita”.