Terremoto: prefabbricati e moduli per scuole San Severino

Due strutture prefabbricate donate e una ventina di moduli, ospiteranno gli studenti di San Severino Marche, paese colpito dal terremoto

Due strutture prefabbricate donate e una ventina di moduli, richiesti al Miur tramite la Protezione Civile nazionale, ospiteranno gli studenti terremotati di San Severino Marche che, fino ad oggi seguono le lezioni in doppi turni o in sistemazioni provvisorie trovate dal Comune insieme ai dirigenti scolastici. Lo rende noto, durante le comunicazioni che hanno aperto l’ultima seduta del Consiglio comunale, il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, che ha fatto il punto sulla prima fase, ancora in atto, dopo le scosse del 26 e 30 ottobre scorsi. I Frati minori Cappuccini delle Marche aiuteranno la comunità attraverso la realizzazione di una scuola prefabbricata antisismica di 300 metri quadrati, mentre il Rotary Club di Tolentino-San Severino Marche realizzerà il basamento su cui poggiare la struttura che accoglierà la materna “Virgilio” all’interno del giardino del plesso “Gentili”. Una seconda struttura prefabbricata sarà invece smontata e rimontata a San Severino Marche.