Sulle Alpi c’è poca neve: per la Marcialonga di Fiemme e Fassa si è dovuto ricorrere a quella artificiale

La mancanza di neve non ha fermato il comitato organizzatore della 44/a Marcialonga di Fiemme e Fassa: i cannoni sono a pieno regime

La mancanza di neve non ha fermato il comitato organizzatore della 44/a Marcialonga di Fiemme e Fassa: i cannoni sono a pieno regime – informano gli organizzatori – ed hanno già coperto circa 45 chilometri dello storico tracciato che congiunge Moena a Cavalese. Saranno quasi 8.000 i concorrenti che il 29 gennaio sfileranno lungo i centri di Fiemme e Fassa. Fra le iniziative collaterali ‘Marcialonga Experience‘. “Andremo ad accomunare all’esperienza dei dieci ‘senatori’, coloro i quali hanno partecipato a tutte le edizioni della Marcialonga, dieci celebrità che aggiungeranno medaglie olimpiche e mondiali alla nostra gara. Il premio per la coppia vincitrice verrà poi devoluto all’associazione di Alex Zanardi ‘Bimbi in gamba’” dice il presidente del comitato organizzatore Angelo Corradini.