Brescia: due ragazzi bloccati in quota sul Pizzo Badile Camuno, soccorsi

Intervento di soccorso oggi pomeriggio per i tecnici della V Delegazione bresciana del Cnsas Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico)

Intervento di soccorso oggi pomeriggio per i tecnici della V Delegazione bresciana del Cnsas Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). Tre alpinisti bresciani si trovavano in quota sul Pizzo Badile Camuno ma due di loro erano in difficoltà a scendere, per la presenza di neve e per la visibilità ridotta a causa del maltempo. La Centrale operativa del 112, dopo avere ricevuto la richiesta d’intervento, ha allertato il Cnsas: una squadra è salita a piedi, un’altra era pronta a intervenire a supporto dell’elisoccorso.

In un primo tempo è stato complicato avvicinarsi al luogo in cui si trovavano i due ragazzi rimasti bloccati, a causa di condizioni meteorologiche avverse, mentre il terzo era riuscito a scendere da solo e lungo il percorso ha incontrato i tecnici saliti a piedi. Poi il tempo è migliorato e l’eliambulanza del 118 è riuscita ad avvicinarsi e a trasportare sul posto due tecnici di elisoccorso, sbarcati in hovering, che hanno recuperato i due giovani e li hanno riportati illesi a valle. Durante le operazioni volava in zona inutilmente anche l’elicottero dei vigili del fuoco, atterrato a Darfo Boario Terme. (AdnKronos)