Giornata Mondiale della Terra: i viaggiatori green preferiscono Airbnb

La crescita di Airbnb è stata guidata dalla volontà di offrire un’alternativa ecologica di viaggiare

Casa di Amelia

Secondo il nuovo report sulla sostenibilità (https://press.atairbnb.com/app/uploads/2017/03/Airbnbandsustainabletravel2017.pdf), nel mondo, il 72% dei viaggiatori di Airbnb afferma di scegliere la piattaforma perché è una soluzione più sostenibile rispetto all’ospitalità tradizionale, mentre in Europa il 94% degli host attua pratiche ecocompatibili nei propri spazi, percentuale che sale al 98% tra gli host italiani (dato Fattore economico di Airbnb in Italia 2015).

Mentre l’industria del turismo tradizionale si appresta ad adottare politiche sostenibili, sin dalle origini, la crescita di Airbnb è stata guidata dalla volontà di offrire un’alternativa ecologica di viaggiare. Airbnb rappresenta così una risposta concreta ai trend globali, come la preoccupazione crescente per i cambiamenti climatici.

Il report mette infatti in evidenza come, nel mondo e specialmente in Europa, il desiderio di viaggiare delle nuove generazioni di Millennials sia unito ad una coscienza ecologica e rappresenti per loro la forza trainante della sharing economy (52% dell’intera community Airbnb).

Sono quasi 3 su 4 (72%) i viaggiatori Airbnb che preferiscono la piattaforma perché rappresenta una scelta sostenibile e che, soltanto nel 2016 in Europa, hanno contribuito a un risparmio di energia equivalente a 566 mila case e di acqua pari al quantitativo di 9 mila piscine olimpioniche.

Secondo i dati dello studio “Fattore sharing: limpatto economico di Airbnb In Italia”, gli ospiti di Airbnb in Italia hanno determinato un potenziale impatto sull’ambiente uguale al risparmio energetico di 51,1mila case, risparmiando acqua per il corrispettivo di 800 piscine olimpioniche e riducendo i rifiuti di 7.300 tonnellate*.

Tuttavia, anche gli host di Airbnb, a loro volta, contribuiscono a salvaguardare l’ambiente. In Europa, il 94% attua pratiche ecocompatibili e il 62% segue la raccolta differenziata. Se si prende in considerazione esclusivamente l’Italia, le percentuali salgono rispettivamente al 98% e all’85%.

Tra le soluzioni eco-friendly e sostenibili più originali presenti sulla piattaforma ci sono sicuramente la Glass House nel cuore del Monferrato, la Capanna sull’Albero nel ponente ligure e la Casa di Amelia, immersa nel verde della campagna toscana.

Questi alloggi non solo incoraggiano gli ospiti a vivere a stretto contatto con la natura, ma offrono delle vere e proprie soluzioni di risparmio energetico e idrico.

La Glass House, per esempio, è dotata di pannelli solari e di luci a led a bassissimo consumo, alimentate con energia elettrica prodotta da fonti 100% rinnovabili e certificate, mentre la Casa di Amelia è riscaldata con una stufa a legna “brucia tutto”, utilizzata anche per riscaldare l’acqua corrente e cucinare.

Oltre al risparmio energetico derivante dall’home-sharing, Airbnb offre anche diverse Esperienze a tema sostenibilità, in Italia e nel mondo, attraverso la sua nuova piattaforma Trips. Tra queste:

Secret Gardening Mission – Firenze, Italia

Alessandra è la responsabile dei volontari della Fondazione Angeli del Bello, nata per promuovere progetti di volontariato volti a migliorare il decoro urbano di Firenze. Con lei ci si potrà avventurare alla scoperta delle “gemme verdi” della città, mettendosi al lavoro per curare i giardini più belli del capoluogo toscano.

Link allesperienza: https://www.airbnb.co.uk/experiences/919

  • Floral Gardens – Roma, Italia

Con Giulia si potranno conoscere le oltre mille varietà di fiori di Villa Borghese, attraverso un itinerario studiato ad hoc nel cuore verde della città. Una volta concluso il percorso, si avrà modo di imparare l’arte della composizione floreale.

Link allesperienza: https://www.airbnb.co.uk/experiences/11538

  • Navigating the Bay – San Francisco, USA

A San Francisco, Heather, un capitano della Guardia Costiera, condurrà i propri ospiti a bordo della sua barca attraverso la baia di San Francisco. Dopo un picnic 100% bio, si salperà alla scoperta delle comunità marittime di Sausalito per conoscerne i membri e imparare nuovi modi di vivere all’insegna della sostenibilità.

Link allesperienza: https://www.airbnb.co.uk/experiences/1215

  • Sustainable Coocking in Paris – Parigi, Francia

Grazie a Thomas dell’Associazione Fauve, che mira a rendere disponibile il cibo sostenibile e salutare, si imparerà a creare un menù con piatti di stagione, dall’acquisto degli ingredienti, fino alla preparazione delle pietanze con le tecniche della cucina francese.

Link allesperienza: https://www.airbnb.co.uk/experiences/1012

  • Ocean Advocate – Cape Town, Sud Africa

A Cape Town, Dawn, scrittrice e attivista per la conservazione marina, condurrà i propri ospiti dietro le quinte dell’acquario della città e lungo la costa di False Bay in compagnia di chi si occupa della pulizia delle spiagge. Per i più volenterosi, ci sarà anche la possibilità di fare del volontariato presso il centro cittadino di salvaguardia degli uccelli marini.

Link allesperienza: https://www.airbnb.co.uk/experiences/465

Nota:

Airbnb si impegna a informare gli host e gli ospiti  della sua community sulle pratiche del viaggiare sostenibile. Airbnb, infatti, adotta pratiche che rendono gli alloggi più ecosostenibili, collaborando con istituzioni e ONG. Per esempio, in occasione dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro del 2016, in collaborazione con il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente, sono stati condivisi i consigli per viaggiare in modo sostenibile ed è stata promossa la campagna “Green Passport” dell’UNEP.