Google: multa di 7 milioni di dollari, apre ai concorrenti Android in Russia

Google mette fine ad un contenzioso durato due anni con le autorità russe

LaPresse/Reuters

Google mette fine ad un contenzioso durato due anni con le autorità russe: pagherà una multa di 7 milioni di dollari e aprirà ai suoi concorrenti il sistema Android. Secondo l’autorità antimonopolio FAS, Google nel 2015 aveva violato le regole di concorrenza locale in quanto aveva richiesto ai produttori di cellulari di installare sui propri dispositivi Android le App di Google per ottenere anche l’accesso a Google Store. Di conseguenza il motore di ricerca principale in Russia Yandex sarebbe stato penalizzato. Ora Google non potrà più avere l’esclusiva delle sue applicazioni sui dispositivi Android in Russia.