Lo stress prima della nascita aumenta il rischio di malattie nei bambini

I bimbi che, prima della nascita, sono sottoposti a fattori di stress elevati, hanno maggiori rischi di ammalarsi: lo afferma il progetto europeo LifeCycle

I bimbi che, prima della nascita, sono sottoposti a fattori di stress elevati, hanno maggiori rischi di ammalarsi: lo afferma il progetto europeo LifeCycle nato per la creazione del primo European Child Cohort Network e finanziato con 10,4 milioni di euro nell’ambito delle attività Horizon 2020. I risultati della ricerca permetteranno nuovi interventi di prevenzione focalizzati sulla prima fase della vita: verranno individuati i fattori che agiscono precocemente e che sono in grado di influenzare lo sviluppo e il rischio di alcune particolari patologie. 

L‘Università di Torino, unico partner italiano, riceverà un finanziamento di oltre 500 mila euro per “sviluppare la componente metodologica, creare gli indicatori per valutare l’impatto dello stato socioeconomico sui tre outcome di salute del progetto: salute mentale, respiratoria e cardio-metabolica.” Il progetto si propone di arricchire i dati già disponibili con nuovi indicatori di esposizione: ambientale (inquinamento atmosferico, rumore, elementi urbani), socio economica (disponibilità economica famigliare, livello di studio, migranti di primo o seconda generazione) e di stili di vita (dieta, attivita’ fisica, fumo e alcool, pattern di sonno).