Messina Risk Sis.Ma. 2017: tutto pronto per la maxi esercitazione per terremoto e tsunami

Si è svolta oggi a Messina la conferenza stampa di presentazione dell’Ottava edizione della Settimana della Sicurezza “Messina Risk Sis.Ma. 2017”

Si è svolta oggi a Messina la conferenza stampa di presentazione dell’Ottava edizione della Settimana della Sicurezza “Messina Risk Sis.Ma. 2017”. L’appuntamento, in conseguenza del vertice del G7 a Taormina, si svolgerà dal 18 al 22 aprile. All’incontro hanno preso parte il sindaco Renato Accorinti; l’assessore alla Protezione Civile, Sebastiano Pino; l’esperto del Sindaco per le attività di Protezione Civile, Antonio Rizzo; il dirigente del Dipartimento Protezione Civile, Antonio Cardia; il comandante della Polizia Municipale, Calogero Ferlisi; l’ingegnere capo del Genio Civile, Leonardo Santoro; rappresentanti del Dipartimento Regionale della Protezione Civile Servizio di Messina; ed il presidente della Consulta di Volontariato, Massimo Minutoli.
L’appuntamento con l’ottava edizione rinnova l’impegno della città a diffondere la conoscenza delle norme comportamentali in caso di terremoto e maremoto.  Come annunciato nella conferenza di oggi,  durante la Settimana sarà allestita un’area di emergenza di “Ammassamento” nel Campo di Atletica “ex Gil”, in collaborazione con il Dipartimento Regionale di Protezione Civile, e per la prima volta sarà presente una rappresentanza della Colonna Mobile della Regione Calabria, con mezzi che giungeranno a Messina per la manifestazione. Quest’anno la prima area di ammassamento realizzata dal dipartimento regionale della Protezione Civile, inaugurata nel 2016, sarà “testata” verificando la predisposizione ad accogliere tutte le strutture delle forze mobili.
La collaborazione si è potuta concretizzare grazie alle intese intercorse tra i sindaci di Messina e Reggio Calabria, Renato Accorinti e Giuseppe Falcomatà, ed il dirigente generale della Protezione Civile Regionale, Calogero Foti, con il suo omologo della Regione Calabria, Carlo Tansi. Altri momenti esercitativi, sempre per rischio sismico e maremoto, saranno realizzati da Guardia Costiera, Brigata Aosta, VV.F., Marina Militare, Agenzia delle Entrate, Ordini Professionali degli Ingegneri, Architetti, Geologi e Collegi Professionali. La programmazione di quest’anno sarà particolarmente intensa, la manifestazione  coinvolgerà inoltre ben 22 Istituti Comprensivi con 120 scuole e 15 istituti superiori dei Distretti 28 e 29 della Città. In occasione della conferenza sono state inoltre presentate le prime  tavole pubbliche illustrative delle zone della città maggiormente esposte al rischio maremoto e le relative aree di emergenza.