Morta a 18 anni Ontlametse Phalatse: malata di progeria, per i medici non avrebbe superato i 14 anni

Ontlametse Phalatse era la 'First Lady' perché era la prima donna nera nel Paese a ricevere una diagnosi di progeria

Aveva conquistato il cuore dei sudafricani Ontlametse Phalatse, la donna malata di progeria che secondo i medici non avrebbe superato i 14 anni. Invece ha combattuto contro la malattia che le aveva provocato un invecchiamento accelerato, spegnendosi a 18 anni. La notizia del decesso della giovane donna, che amici e familiari chiamavo la ‘First Lady‘, ha fatto il giro del Paese. La Bbc riporta le parole del presidente Jacob Zuma, che nel commemorarla l’ha ricordata come una “figlia speciale del Sudafrica“, e una valorosa giovane combattente. Ontlametse Phalatse era la ‘First Lady’ perché era la prima donna nera nel Paese a ricevere una diagnosi di progeria. Si tratta di una malattia rara che causa l’invecchiamento precoce e l’insorgere nei bambini di malattie tipiche degli anziani, che li portano in pochi anni alla morte.