Normativa sui contratti di assistenza e manutenzione montascale: obblighi e garanzie

Quando si parla di Normative in tema di Montascale questi ultimi devono rispondere sia agli aspetti edilizi e quindi alla normativa per il superamento delle barriere architettoniche, sia agli aspetti di prodotto. Queste sono definite come norme UNI. A seguire vedremo queste ultime.

Le Norme UNI
Queste sono norme volontarie che molte volte sono lì a recepire le Normative Europee CEN. La prima normativa di tipo Uni in materia di sostegni alla mobilità destinati a persone con problemi o disfunzioni motorie risale al 1991 mentre l’ultima è del 2009. Queste norme rappresentano un valido riferimento per chi produce e installa montascale e affini e deve necessariamente essere in grado di assicurare al cliente una qualità alta degli stessi. A seguire un elenco delle Norme UNI attualmente presenti e da rispettare.

  • Norma UNI 9801:1991

Questa norma riguarda i sollevatori e trasportatori di tipo fisso, che siano essi definiti come montascale o servoscale, destinati alle persone disabili. Disciplina i requisiti di sicurezza.
Molto schematicamente questa normativa tende a definire lo scopo di sicurezza ed i criteri per la progettazione, la costruzione, l’installazione e la manutenzione dei montascala o servoscala motorizzati e fissi destinati in prevalenza al trasporto di persone con problemi motori o disabilità. La normativa attiene esclusivamente ai montascale motorizzati con gruppi di sospensione e trazione con installazione fissa e si riferisce al mezzo di carico che segue l’andamento dei gradini o del piano sottostante. La normativa non riguarda quindi le apparecchiature trasferibili, né quelle installate a bordo di veicoli o impiegate al fine di agevolare la salita sui veicoli.
Questa Normativa entrò in vigore nella seguente data: 1991-09-30
Mentre venne ritirata in data: 2009-02-19 – e sostituita da una nuova normativa la UNI EN 81-40:2009

  • Norma UNI EN 81-40:2009

Questa normativa definisce le Regole di sicurezza per la costruzione e l’installazione degli ascensori – attiene agli ascensori speciali per il trasporto di persone e cose. Bisogna arrivare al Paragrafo N° 40 per vedere comparire i montascale e le piattaforme elevatrici che si muovono su di un piano inclinato destinati alle persone con mobilità ridotta.
Questa normativa è la versione ufficiale della norma europea EN 81-40 datata ottobre 2008 e va a specificare i requisiti di sicurezza al fine costruttivo, fabbricativo e relativo all’installazione e alla manutenzione oltre che allo smontaggio dei montascale elettrici.

Si riferisce quindi a tre tipologie di servoscala:

1): a quelli dotati di poltroncina da destinare alla persona che necessita di sedersi per raggiungere una distanza da un punto all’altro.

2): a quelli dotati di piattaforma destinati alla persona in piedi

3): a quelli dotati di piattaforma destinata al trasporto di carrozzine che sono fissati alla struttura di un edificio e sono progettati per le persone con disabilità o scarsa e ridotta mobilità. Tale normativa è entrata in vigore il 19 Febbraio dell’anno 2009 ed è tuttora vigente.

Esserci inoltrati in materia normativa può aiutare le persone anche a capire come vengono tutelate e aiutate dalla legge, alla quale possono sempre appellarsi: basterà cercare appunto la Norma corrispondente e studiarla.