Pasqua 2017, Campania: siti archeologici pieni, boom a Pompei con 19mila presenze

Quest'anno Pasqua all'insegna dell'arte: è stata registrata una buona affluenza nei siti archeologici campani

LaPresse/Marco Cantile

Quest’anno Pasqua all’insegna dell’arte, è stata registrata una buona affluenza nei siti archeologici campani: sabato 15 aprile turisti e visitatori hanno affollato i siti di Pompei, Ercolano, Oplonti ed il Museo di Boscoreale facendo registrare – secondo i dati della Soprintendenza – 14 mila 894 ingressi, dei quali 12 mila 728 solo a Pompei. Il trend positivo è stato confermato anche nella domenica di Pasqua con 15 mila103 presenze complessive (13 mila 453 a Pompei) e lunedì boom, con 19 mila 428 ingressi (17 mila.008 a Pompei).

“Al Gran Cono del Vesuvio – secondo dati del consorzio Arte’m, concessionario della biglietteria – tra sabato e il lunedi’ dell’Angelo sono stati staccati 10 mila 213 biglietti. Sabato 15 aprile sono stati 4 mila 457 i visitatori, a Pasqua, 1.565 con chiusura anticipata per le avverse condizioni meteo e lunedi’ 4 mila 191. Anche il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa è rimasto aperto in via straordinaria a Pasqua e a Pasquetta. A San Giorgio a Cremano (Napoli) frequentati per l’intera giornata i parchi di Villa Vannucchi e Villa Bruno, nel cuore della citta’, e le altre aree verdi pubbliche rimaste aperte anche nei giorni festivi.”