Pescara, Lega Nazionale per la difesa del cane: Aiutiamo Billy a tornare a casa

Una mamma e una figlia disperate per la scomparsa del proprio cane che le aveva aiutate a superare un momento difficile. Chiunque abbia informazioni può contattare LNDC

“Una mamma e una figlia disperate per la scomparsa del proprio cane che le aveva aiutate a superare un momento difficile. Nonostante le difficoltà non si arrendono e continuano a cercarlo incessantemente. Chiunque abbia informazioni può contattare LNDC.”

Billy cane 2“Sono passati ormai sei mesi da quando Billy è sparito nel nulla nell’hinterland pescarese. Sei mesi in cui la sua famiglia non ha mai smesso di cercarlo disperatamente, rivolgendosi a chiunque potesse offrire il proprio aiuto, mettendo volantini in tutta la zona, lanciando appelli accorati sui social network. Ma finora tutto questo non è servito a niente.

Billy cane 1L’incubo è cominciato un giorno di ottobre quando, al ritorno dal lavoro, la proprietaria di Billy non lo ha trovato né in casa né nel giardino in cui passava parte delle sue giornate. La recinzione era intatta, nessun buco o altro danno, eppure del cagnolino non c’era traccia. Sono partite quindi le ricerche e il tentativo di spiegare ciò che era successo alla piccola Ilaria (nome di fantasia), legatissima al suo Billy.

Questo dolce e simpatico cagnolino, da quando era arrivato in famiglia un anno prima, era riuscito a far superare un periodo molto difficile a mamma e figlia grazie all’amore e alla gioia che solo i nostri amici a 4 zampe sanno dare gratuitamente e incondizionatamente. Anche per questo motivo, la famiglia non si dà pace e non rinuncia alla speranza di ritrovarlo e riabbracciarlo.

Billy è regolarmente microchippato, quindi non è stato accalappiato dalle autorità locali altrimenti sarebbe già stato restituito alla famiglia. È probabile che qualcuno, inconsapevole della sua storia, lo abbia accolto con sé in casa. Chiunque lo riconosca o abbia informazioni su di lui può contattare la sede centrale di Lega Nazionale per la Difesa del Cane allo 02.26116502 o scrivendo una e-mail a info@legadelcane.org.  Aiutateci a far ricongiungere questa famiglia disperata.”