Piscine fuori terra: pro e contro tra costi e manutenzione

Le piscine fuori terra sono davvero la scelta migliore? Analizziamo i pro e i contro e, ovviamente, i costi

La piscina, un bene di lusso per pochi e benestanti fortunati! Niente di più sbagliato. Quando si pensa a questo artificiale specchio d’acqua, posizionato in un angolo del giardino, la prima cosa che viene in mente sono i costi stratosferici da sostenere, per costruirla e per la manutenzione. Per fortuna, le cose, da qualche anno ad oggi, sono cambiate: sempre più persone decidono di acquistare una piscina fuori terra, che sicuramente presenta costi inferiori rispetto alla tradizionale soluzione della piscina interrata.

Tutti possono godere di momenti di puro relax, senza spostarsi da casa, regalando ai propri bambini un angolo di paradiso ove divertirsi in tutta tranquillità e sicurezza. Tale tipologia di piscina ha riscosso un successo straordinario proprio nel suo più accessibile costo e, fattore da non tralasciare, nella loro facile installazione (basta davvero un spazio ridotto e poche accortezze tecniche). La cosa più bella? Non è necessario richiedere la concessione edilizia.

Veniamo al dunque: quale piscina fuori terra scegliere? Ormai, esistono tipologie, che per forma e materiali (morbide in PVC, gonfiabili in PVC, piscine in gommone, in lamiera d’acciaio, in legno e chi più ne ha ne metta), sono pronte a soddisfare qualsiasi esigenza, tutte accomunate da un unico fattore: la facilità della manutenzione. Ecco, questo è un primo punto a favore per le piscine fuori terra.

Ecco spiegato il perché del successo delle piscine fuori terra

La tipologia si piscina in esame ha due caratteristiche che la descrivono come un oggetto dalle grandi dimensioni, ma decisamente pratico: è portatile e mobile. Uno dei vantaggi delle piscine fuori terra è, appunto, la possibilità di installarla ovunque, di smontarla facilmente e riposizionarla in altri punti del giardino.

Hanno una struttura semplice, facilmente trasportabile, al contrario delle classiche piscine, che necessitano di un vero e proprio progetto, alla cui base ci devono essere delle chiare idee in merito al punto esatto della loro ubicazione.

Prima abbiamo accennato alla manutenzione: come tutte le piscine, anche quelle sopraelevate necessitano di una regolare e costante pulizia. Non spaventatevi, poiché grazie ai kit, forniti con la maggior parte dei modelli in commercio, provvedere alla normale manutenzione sarà un vero e proprio da ragazzi. Poi, l’inverno non sarà più un problema, dato che le stesse piscine potranno essere facilmente smontate, per mantenere al riparo l’intera struttura. Tutto molto interessante, ma il montaggio prevede delle particolari precauzioni? Come detto, non è necessario scavare nel proprio giardino, ma basterà creare solo una zona livellata sulla quale posizionare la piscina. Tutto qui? Certo.

Forse, l’unica accortezza da avere è quella di utilizzare tali piscine con delicatezza: nonostante siano tutte dotate di validissimi sistemi di sicurezza e costruite con materiali super resistenti, si tratta comunque di una struttura meno solida della piscina interrata.

Le dolenti note: quanto costa una piscina fuori terra?

Tranquilli, non c’è bisogno di cominciare a tremare e inarcare le sopracciglia, assumendo l’espressione di chi ha visto un fantasma. Il prezzo di una piscina fuori terra è decisamente più basso rispetto alla spesa da sostenere per una piscina interrata.

Prendiamo in considerazione i numeri, per schiarirci al meglio le idee: per una piscina fuori terra, con caratteristiche di qualità, la cifra da spendere parte (approssimativamente) da qualche centinaia di euro fino ad arrivare a poche migliaia, per un lavoro completo in ogni sua sfaccettatura. Tanto? Pensate che per le normali piscine si parte da un minimo di 10000 euro, senza prendere in considerazione le spese extra per regalare alla stessa un aspetto più elegante.

Attenzione, non solo le normali piscine possono avere un aspetto raffinato ed elegante: anche le strutture fuori terra possono essere dotate di pedane e piccoli terrazzi in legno, in modo tale da mascherare la struttura. Pensate ancora che il prezzo da pagare sia alto? È possibile rispondere a tal quesito con un ulteriore interrogativo: avete mai pensato che il valore del vostro immobile potrebbe salire non di poco, con una piscina fuori terra attrezzata?