Salute: ecco cosa succede se mangiamo insalata tutti i giorni

Insalata tutti i giorni: ecco come risponde il corpo

Ideale soprattutto per la stagione estiva, l’insalata è un alimento che non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole. Fresca, leggera e versatile, l’insalata è un ottimo piatto saziante che aiuta a mantenere la linea senza patire la fame: ecco 3 buoni motivi per mangiarla tutti i giorni!

  1. Consumare insalata riduce il colesterolo, previene la stitichezza, riduce la sensazione di fame, grazie alle innumerevoli fibre conservate in ogni singola foglia.
  2. Si protegge il corpo dai radicali liberi grazie agli antiossidanti presenti nell’insalata e si prevengono numerose malattie, tra cui il cancro. Il  National Cancer Institute ha infatti rivelato attraverso un approfondito studio che chi mangia verdura ogni giorno riduce le possibilità di contrarre tumori nel corso della vita, specie se si consumano oltre all’insalata, fagioli, piselli,  peperoni, pomodori e carote.
  3. L’insalata brucia le calorie. Il volume delle verdure placa infatti il senso di fame e Valeria del Balzo, esperta nutrizionista dell’Università La Sapienza ha infatti spiegato che “Non vi è dubbio che il consumo di verdure aumenti il senso di sazietà e limiti l’apporto totale di calorie. È chiaro, però, che, per poter avere un effetto rilevante sulla sazietà, anche la porzione deve essere consistente.Non ci possiamo aspettare un grande effetto saziante da un piatto di sola insalata, la cui porzione media si aggira intorno ai 50-60 grammi; potrebbe esserlo di più con l’aggiunta di pomodori, cetrioli, carote, sedano, peperoni, che la rendono più pesante e voluminosa. Non dimentichiamo comunque che, al di là della sazietà, le verdure hanno un ruolo fondamentale per assicurare l’apporto di micronutrienti e antiossidanti”.