Serbia, Banca centrale: cresce l’inflazione su base annua dovuta ai consumi per basse temperature

Le basse temperature invernali hanno contribuito in Serbia all'aumento dell'indice d'inflazione su base annua, secondo l'analisi emessa dalla Banca nazionale serba

LaPresse/Reuters

Le basse temperature invernali hanno contribuito in Serbia all’aumento dell’indice d’inflazione su base annua, secondo l’analisi emessa dalla Banca nazionale serba (Nbs). L’istituto centrale ha precisato che nei mesi più freddi sono stati registrati degli aumenti nel settore dei derivati del petrolio utilizzati per il riscaldamento. L’inflazione su base annua registrava a marzo un indice del 3,6 per cento. L’indice dell’inflazione in Serbia ha segnato a marzo un aumento dello 0,2 per cento rispetto al mese precedente. I prezzi al consumo di marzo, rispetto a quelli dello scorso dicembre, sono aumentati del 2,4 per cento. I maggiori aumenti a marzo sono stati registrati nel settore delle telecomunicazioni (4,4 per cento) e sanità e istruzione (0,4 per cento), mentre sono diminuiti quelli per cultura e svago (meno uno per cento), abbigliamento e calzature (meno 0,6 per cento).