Tempo di libri: piattaforma web per donare eBook ad Amatrice, ecco come fare

Al via il progetto 'Unebook per Amatrice' presentato a Tempo di libri, la fiera dell'editoria italiana che si è aperta a Milano

Al via il progetto ‘Unebook per Amatrice‘ presentato a Tempo di libri, la fiera dell’editoria italiana che si è aperta a Milano. L’obiettivo è quello di donare una biblioteca digitale ad Amatrice, uno dei Comuni maggiormente devastati dal Terremoto che ha colpito il Centro Italia. Gli ideatori sono stati studenti e docenti del corso di laurea in Comunicazione dell’università di Udine – Gorizia, in collaborazione con Amazon.

L’idea è quella di riportare aggregazione sociale, ma anche speranza per il domani attraverso un luogo così simbolico come la biblioteca e soprattutto utilizzando il mezzo più potente della storia: la cultura. Per aderire al progetto è sufficiente collegarsi alla piattaforma http://unebook.uniud.it e donare un libro digitale agli abitanti di Amatrice. I titoli acquistati su Amazon.it  verranno poi caricati sui dispositivi di lettura digitale donati dalla società.

La donazione degli e-reader avverrà attraverso un tour di eventi culturali. I dispositivi saranno affidati ad Amatrice 2.0, l’associazione di giovani impegnata nella ricostruzione del territorio, partner nel progetto. Gli e-reader Kindle donati da Amazon “nascono con la finalita’ di portare la lettura digitale e facilitare, anche nei luoghi piu’ remoti, l’accesso alla cultura e alla conoscenza – ha sottolineato la responsabile contenuti Kindle di Amazon Italia, Giulia Poli -. In questo caso ci permetteranno di donare una biblioteca elettronica alla citta’ di Amatrice, duramente colpita dal terremoto dello scorso agosto”. “Stiamo realizzando un sogno – ha sottolineato Nicola Strizzolo, docente promotore del progetto laboratoriale e Direttore della Summer School sul terremoto dell’ ateneo di Udine: quello di aiutare concretamente un territorio colpito oggi dal terremoto come quaranta anni fa il nostro”.