Terremoto: studenti trentini nel progetto di ricostruzione

Gli studenti trentini insieme al legno trentino diventano protagonisti dei progetti di ricostruzione nelle zone del centro Italia colpite dal Terremoto

Gli studenti trentini, grazie ad un progetto di alternanza scuola-lavoro che coinvolge alcuni istituti scolastici del Trentino, insieme al legno trentino diventano protagonisti dei progetti di ricostruzione nelle zone del centro Italia colpite dal Terremoto. Ieri una sessantina di studenti e studentesse degli istituti Fontana di Rovereto (capofila), Rosa bianca di Cavalese, Iti Tione don Guetti, Iti Floriani Riva del Garda sono partiti per una visita ad alcuni dei comuni vittime del sisma. Al progetto e’ associato anche l’Istituto comprensivo del Primiero, che collabora con Arca-Habitech. “Ricostruire con il legno nell’emergenza post/sisma. Tecnologie e tecniche a confronto” e’ il progetto in corso di realizzazione, in collaborazione con la Protezione civile.

I partecipanti sono ospitati in questi giorni nel campo di Montemonaco, presso Ascoli Piceno, e godono del supporto dei Nuvola. Il sopralluogo si concludera’ venerdi’ 21. Al centro dell’attenzione la possibilita’ di realizzare alcuni edifici ad uso agricolo (ricoveri per animali e persone e attrezzi) e anche una piccola chiesa. Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, ha augurato ai partecipanti di vivere “un’esperienza ricca e formativa”.