Tumori: il reggiseno sopra la t-shirt per la prevenzione, la campagna social

Indossa il reggiseno sopra la t-shirt, fatti una fotografia e condividila sui social, per dire al mondo che contro il cancro al seno la prevenzione viene prima di tutto

Indossa il reggiseno sopra la t-shirt, fatti una fotografia e condividila sui social, per dire al mondo che contro il cancro al seno la prevenzione viene prima di tutto. E’ la sfida lanciata con la campagna social ‘Nastro Oro’, promossa dalla Fondazione Umberto Veronesi con partner L’Oréal Paris e Coop. “Tumore al seno. Metti la prevenzione sopra tutto” è lo slogan dell’iniziativa che vede nel ruolo di madrina Melissa Satta, la prima ad accettare la sfida virale facendosi ritrarre con il capo intimo sopra la maglietta. L’invito è fare come lei e pubblicare la foto sui propri profili social, usando gli hashtag #brachallenge #prevenzionesopratutto. Inoltre, dal 18 aprile al 30 giugno, per ogni suo prodotto acquistato nei punti vendita Coop di tutta Italia, L’Oréal devolverà 50 centesimi alla Fondazione Veronesi per finanziare borse di ricerca a medici e ricercatori impegnati nella lotta al big killer in rosa. L’idea per la campagna 2017 è firmata agenzia McCann Milano. “Sono molto contenta di far parte di questa campagna – dichiara la testimonial Melissa Satta – poiché la prevenzione è un tema che sento molto vicino da donna, da mamma e come personaggio pubblico. Perché proprio come personaggio pubblico cerco di essere sempre vicina e anche di esempio per molte ragazze, specialmente quelle più giovani. Cerco di trasmettere chi sono e ciò che sono attraverso la televisione, le interviste e il mio blog. Questa volta, oltre a far vedere una Melissa che si diverte tra set, studi televisivi, eventi e sfilate, vorrei trasmettere la Melissa che si preoccupa di sé e della propria Salute ed è quello che vorrei che facessero tutte le ragazze giovani e meno giovani. Volersi bene e fare corretta prevenzione è la base per poi costruire la propria vita”. “Sono orgogliosa di aver preso parte alla realizzazione della campagna Nastro Oro – fa eco la fotografa Nima Benati – La prevenzione è un atto di rispetto e amore verso noi stesse, solo la ricerca scientifica può aiutarci a trovare cure sempre migliori ed efficaci per combattere questa patologia che possiamo vincere solo lottando insieme”. Visite specialistiche regolari, come l’analisi mammografica o l’ecografia mammaria – è il messaggio – permettono di scoprire l’eventuale presenza di noduli, microcalcificazioni o altri segni tipici di una neoplasia iniziale. E prima si fa la diagnosi meglio è, perché la migliore terapia è la prevenzione. “Ogni anno in Italia oltre 48.000 donne si ammalano di tumore al seno – ricorda Paolo Veronesi, presidente della Fondazione Umberto Veronesi e direttore della Divisione di senologia chirurgica dell’Istituto europeo di oncologia (Ieo) di Milano – Se il tumore viene identificato nelle fasi iniziali e adeguatamente curato, la sopravvivenza può arrivare fino al 98% ed è per questo che la prevenzione è un’arma fondamentale per ogni donna. Sostenere la ricerca scientifica per trovare cure sempre più efficaci e promuovere campagne di sensibilizzazione come questa di Nastro Oro risulta essere ancora oggi necessario e vitale”. “Crediamo molto nel grande valore della ricerca e della prevenzione – evidenzia Olivier Pequin, direttore di marca L’Oréal Paris – e anche quest’anno abbiamo voluto promuovere in collaborazione con Coop questo progetto dal forte impatto sociale. L’Oréal Paris fonda le sue radici nella ricerca scientifica, al cui sviluppo sente il dovere di contribuire con un impegno concreto per tutte le donne”. Coop, “grazie alla grande capillarità sul territorio e alla forte attenzione nei confronti”, è in questa missione “il partner ideale”, concludono i promotori della campagna rivolgendo “un ringraziamento particolare alla casa di produzione Cloverthree”. (AdnKronos)