AIDAA: Chiambretti e Asia Argento istigano al sesso con animali

"Chiambretti e la Argento scambiano delle frasi ambigue sulla zoorestia, ambigue in quanto non contengono alcuna esplicita denuncia del fenomeno del sesso con animali"

Nella puntata andata in onda lo scorso 12 maggio su canale 5 di Matrix Chiambretti condotto da Piero Chiambretti era presente come ospite Asia Argento (figlia del regista Dario ed ex compagna di Morgan), durante questo intervento – spiega in una nota l’associazione AIDAA – è stato trasmesso un video tratto da un film di qualche anno fa il cui la Argento dopo un ballo erotico, si bacia di fatto con un cane rottweiler. Subito dopo la visione del video Chiambretti e la Argento scambiano delle frasi ambigue sulla zoorestia, ambigue in quanto non contengono alcuna esplicita denuncia del fenomeno del sesso con animali. Da qui una grossa discussione sui social e l’indignazione di diversi animalisti e volontari che hanno segnalato la situazione anche al presidente di AIDAA Lorenzo Croce che dopo aver visionato (e fatto visionare) il video in questione ha deciso di chiedere a PIERO CHIAMBRETTI ed ASIA ARGENTO una dichiarazione precisa di condanna della zoorestia.

In Italia il sesso con animali non è un reato in quanto tale – dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA – ma si configura in alcuni casi come un maltrattamento ai sensi dell’articolo 544 del codice penale, certo far vedere anche se in orari serali video dove non si fa seguire una vera e propria condanna della pratica del sesso con animali è diseducativo. Vogliamo quindi chiedere ai due- conclude Croce- di essere chiari nella condanna del sesso con animali e di essere meno ambigui, specialmente alla signora Asia Argento che parla di tabù con i cani ma non si capisce a cosa si riferisce, dica chiaramente che il sesso con animali è una pratica orribile e magari faccia da testimonial nella nostra campagna contro la zoorestia“.

Ricordiamo – conclude AIDAA – che sulla rete sono presenti almeno 3 milioni di link di filmati gratuiti di sesso con animali accessibili con un semplice click anche ai bambini.”